A Caselle la politica non dorme mai e regala sempre sorprese.

Nel Consiglio Comunale di lunedì 31 luglio sono state annunciate le dimissioni della consigliera di opposizione Antonella Martinetto e al suo posto è subentrato Luigi Chiappero. La Martinetto, che si era candidata sindaco per la lista “Ricominciamo per Caselle”, ha affidato ad una lettera le motivazioni della dipartita: “Un sopraggiunto impegno improvviso di lavoro che mi terrà spesso fuori dal Piemonte. Se fossi stata sindaco non avrei accettato ma ora sì, per rispetto della realtà per cui lavoro”.

Chiappero arriva ad arricchire ed animare ulteriormente la scena politica, in quanto illustre avvocato noto a livello nazionale e uno dei casellesi doc di più alto profilo, già sindaco di Cirié per 9 anni.

Era il quarto della lista Martinetto e il suo ingresso in Consiglio è stato approvato praticamente all’unanimità: il solo astenuto è stato Andrea Fontana del centrodestra.

Chiappero ha subito chiesto un Consiglio Comunale aperto per affrontare il problema delle tegole staccate dal sorvolo degli aerei, con la presenza dell’amministratore delegato di Sagat.

Nello spazio riservato alle interrogazioni dei cittadini il signor Spina ha denunciato il problema dei rifiuti sversati e abbandonati lungo la pista ciclabile in Borgata Francia: amianto, lana di roccia, vecchi oggetti. Baracco ha risposto che è già stato fatto un sopralluogo per inquadrare il problema e uno dei primi interventi sarà impedire, ove possibile, l’accesso ad auto e camioncini.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.