Ha fatto un passo avanti, con l’approvazione dei progetti preliminare e definitivo nella riunione di giunta del 21 novembre 2019, uno dei punti salienti dell’Amministrazione Baracco: il recupero dello storico edificio del vecchio Baulino, tramite la sua trasformazione nel nuovo Palazzo Comunale di Caselle.

Vediamo cosa prevede il progetto, redatto dallo studio del professionista incaricato, l’ing. Fiore Mazza di Torino.

I lavori consisteranno in opere interne alla struttura esistente, che rimarrà invariata nel suo aspetto esterno. Unici interventi esterni, la demolizione di una tettoia addossata al fabbricato e la sistemazione del cortile, che sarà riorganizzato in maniera consona alla nuova destinazione d’uso.

Come sarà la distribuzione degli spazi nel nuovo assetto?
Partiamo dagli accessi: l’ingresso per i dipendenti è previsto dal cortile interno, mentre quello per il pubblico sarà quello attuale, da piazza Mensa; il portone di legno, restaurato, sarà tenuto normalmente aperto; la vecchia bussola in legno sarà sostituita da una bussola in vetro, con porte automatiche.
Nell’atrio, saranno restaurati il pavimento in seminato di marmo e il busto in bronzo, mentre sarà sostituito l’impianto dell’ascensore.
Alla destra dell’atrio, si troverà l’area di maggior interfaccia con il pubblico: qui troveremo lo Sportello del Cittadino e l’Ufficio Protocollo.
Procedendo dall’atrio verso sinistra ci sarà l’area d’ingresso dei dipendenti, con le bollatrici, le macchine distributrici di bevande calde e fredde e i servizi igienici per il pubblico. Proseguendo su quest’ala, troveremo gli uffici del Messo e del commercio. Quindi, alla fine del corridoio, gli uffici della Polizia Municipale, che disporranno anche di un accesso autonomo, date le maggiori esigenze di mobilità.
Salendo al piano superiore, mediante lo scalone principale oppure gli ascensori, nell’ala destra, nel corpo di fabbricato più antico, troveranno posto gli uffici del Segretario Generale e della segreteria, l’ufficio del Sindaco, la Sala Giunta e l’ufficio per i gruppi consiliari d’opposizione.
Nell’ala sinistra, nel corpo di fabbricato più recente, ci saranno i settori Affari Generali e Finanze. All’inizio del corridoio è prevista un’area relax per i dipendenti.
Salendo al secondo e ultimo piano, troveremo gli uffici del settore Territorio e quelli del settore Lavori Pubblici.
Al piano seminterrato, sono previsti gli spogliatoi e una sala per le assemblee del personale, nonché per attività culturali e mostre temporanee.

Tutti i locali saranno adeguati a quanto prevede la normativa contro le barriere architettoniche. Nella zona ove ci sono le scale di sicurezza, gli attuali pannelli in policarbonato saranno sostituiti con vetri trasparenti antisfondamento.

La spesa preventivata complessiva è di 2 milioni e 485 mila euro. La spesa sarà coperta, per circa tre quarti, con somme già messe a bilancio; per la restante parte l’amministrazione comunale conta di coprirla con il provento della cessione dell’immobile di via Cravero, non più necessario.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here