nelle foto a seguire, due momenti della visita della Pro Loco di Caselle Torinese

Il programma di uscite turistico-culturali organizzate dalla Pro Loco di Caselle per l’anno del cinquantenario si è concluso, giovedi 7 novembre, con la visita pomeridiana a Palazzo Lascaris di Torino, sede del Consiglio Regionale del Piemonte.

Molto successo e curiosità hanno destato, in chi ha accolto ed accompagnato il gruppo nella visita guidata al Palazzo, le felpe rosse indossate dai visitatori con il nuovo logo della Pro Loco di Caselle.

Tant’è che sul sito Facebook del Consiglio Regionale è stato pubblicato, la sera stessa, l’articolo che vi riportiamo qui di seguito.

Torino, 7 novembre 2019

Un gruppo di cittadini della Pro Loco di Caselle Torinese ha visitato oggi con soddisfazione molte delle sale di Palazzo Làscaris. Un edificio barocco nel centro di Torino, a pochi passi da piazza San Carlo, che merita di essere conosciuto.

“Ben vengano questo genere di iniziative – ha dichiarato il presidente del Consiglio regionale Stefano Allasia – l’auspicio è che si replichino con maggiore frequenza. Le visite dei cittadini a Palazzo Lascaris sono un’occasione per far conoscere da vicino il funzionamento dell’Assemblea legislativa piemontese e tutte le attività che quotidianamente vengono svolte al suo interno”.

Ogni giorno diverse scolaresche di studenti (dalle classi elementari agli universitari) visitano Palazzo Làscaris sia per approfondire la parte storica della sua storia (che affonda le radici nelle vicende della corte sabauda dal Seicento in avanti), che per avere alcune informazioni di base sulle attività del Consiglio regionale ed in particolare sulla formazione e l’approvazione delle leggi che governano la Regione Piemonte. Uno dei punti focali della visita infatti si svolge all’interno dell’Aula consiliare in cui si svolgono ogni settimana le sedute del Consiglio regionale (sempre aperte al pubblico).

La visita guidata della Pro Loco di Caselle è tra quelle inserite nel calendario degli appuntamenti bimestrali organizzati dal Consiglio regionale per far conoscere al pubblico le sale auliche del suo palazzo barocco, l’aula in cui si tengono le sedute istituzionali e le mostre temporanee allestite nella Galleria intitolata alla prima presidente donna, Carla Spagnuolo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here