Questo mese parliamo di Caselle Ovest.

Si era iniziato molto bene. Infatti i primi due condominii hanno una zona pedonale perfetta: due spazi pedonali asfaltati affiancati da due strisce verdi di cui una alberata (peccato che sulla trentina di alberi piantati una quindicina non hanno attecchito e non sono stati reimpiantati); ci sono numerosi parcheggi … lungo il marciapiede, sull’altro lato del condominio e, nella zona che si affaccia sulla rotonda, ci sono altri due comodi parcheggi. Ma il bello finisce qui.
Condominii, palazzi più o meno grandi si ammassano senza un ordine logico, di parcheggi vicini ai palazzi neanche l’ombra, la strada che li attraversa, in geometria, è definita “linea spezzata”. Ora è stato asfaltato un tratto di terreno a fianco di alcuni condominii, dovrebbe essere una strada perché sbocca sulla rotonda, ma forse saranno parcheggi … non è ancora comprensibile la sua destinazione; nella zona che si affaccia sulla rotonda si faranno due comodi parcheggi come sul lato opposto?
Certo che altre zone residenziali hanno dato ben migliori risultati!
La zona di via Suor Vincenza ha una grande strada larga, dritta; ogni condominio ha una bella zona verde, c’è un grande parco, un campo da calcio.
Anche le case popolari di via Madre Teresa di Calcutta sono state progettate meglio. Hanno due zone di parcheggio alberate, e una pensilina perché era pensabile che in una grande circonvallazione come questa potessero passare mezzi di trasporto pubblici. Accanto alle case popolari c’è un parco giochi e un campo da calcio. Oltre a ciò tanti servizi: un grande supermercato, la farmacia, la tabaccheria, un bar, altri due negozi e perfino già due distributori di energia elettrica per le auto ecologiche!

A Caselle Ovest non siamo riusciti neanche ad ottenere dei tabelloni per essere informati sulle delibere dell’Amministrazione Comunale, dalla convocazione dei Consigli Comunali alle ordinanze, all’informazione sulle manifestazioni che si organizzano, agli annunci funebri.
Per avere questi tabelloni informativi, come “Ricominciamo per Caselle” abbiamo presentato regolare domanda al Sindaco nel novembre 2017, ma in più di due anni il Sindaco non è riuscito a provvedere, sarà perché a chiederlo siamo stati noi?

Abbiamo intitolato questo articolo “Scorrettamente … a Caselle”, infatti è scorretto costruire in una cittadina come Caselle una zona residenziale senza verde né pubblico né privato.
É scorretto prevedere pochi posti auto all’interno dei condominii e non pensare al parcheggio dei veicoli in strada.
É scorretto che, anziché fornire questa zona densamente popolata di un bel parco, se ne costruisca uno molto grande sotto il cono di atterraggio degli aerei e vicino ad un altro parco.
É scorretto che il Sindaco non provveda alle esigenze di informazione dei cittadini: nel momento in cui viene eletto, il Sindaco rappresenta tutti i cittadini e deve agire per il bene di tutti, non solo degli amici e degli amici degli amici.

Dal gruppo consiliare “Ricominciamo per Caselle”

1 commento

  1. Ottimo che qualcuno si interessi ad una zona di Caselle abbandonata da piani di urbanizzazione intelligente e sostenibile.
    Abito in via Venaria da ormai 10 anni e aggiungo che Caselle Ovest è una zona dove
    – nessuno puntualmente taglia e porta via gli sfalci d’erba,
    – il verde è in condizioni indecorose con punti in cui o non ci sono alberi o quelli presenti risultano secchi.
    – La pulizia delle strade NON viene quasi mai effettuata.
    – Non esiste un parco giochi come in altre zone del paese e soprattuto dove…
    – il manto stradale è in condizioni vergognose !

    L’impressione è che a nessuno interessi della zona Ovest di Caselle .

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.