È stata un’esperienza unica quella di un mese fa, per alcuni studenti della scuola secondaria di Caselle. Gli studenti del secondo e terzo anno delle sezioni E e la seconda C, hanno trascorso una giornata negli studi RAI di Torino partecipando alla registrazione di una puntata della trasmissione televisiva Rob-o-cod, occasione unica per mettere in atto le loro competenze logico-matematiche e conoscere come funziona la macchina della televisione, quanto lavoro di preparazione c’è dietro un programma e quante persone sono impegnate nel realizzarlo. La puntata andrà in onda il prossimo maggio su RaiPlay.

Rob-o-cod è un programma di RAI Ragazzi e RAI Crits (Centro Ricerche Innovazione Tecnologica e Sperimentazione Rai) ed è un game show sul coding. Il programma che oggi è alla sua seconda edizione, promuove l’attività di coding e robotica mettendo in scena sfide spettacolari tra robot programmati da giovani piloti, si tratta di ragazzi delle scuole medie di età compresa fra i 12 e 14 anni.

I ragazzi sono stati accompagnati da un gruppo di docenti fra cui la professoressa di matematica Broglio e la dirigente Muscato.

La gita si è conclusa con una visita al museo della RAI di cui entusiasta la Dirigente racconta: “È stato un tuffo vero e proprio agli albori della televisione. La velocità del progresso tecnologico è impensabile senza il contributo di grandi uomini che hanno saputo tradurre il bisogno di comunicare. Mi auguro – afferma poi – che esperienze come queste servano a far emergere le loro potenzialità. La scuola offre certamente gli strumenti e in collaborazione con la famiglia, potranno di certo affrontare il loro futuro con grande maturità.”

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.