Un’ordinanza urgente del sindaco Baracco, in data 25 febbraio, intima alla proprietà di intervenire.

L’ordinanza fa seguito a una segnalazione, protocollata in Comune il giorno precedente, pervenuta da parte di un cittadino residente nello stabile adiacente all’edificio di via D’Andrà 1. La segnalazione riguarda le precarie condizioni igienico-sanitarie e di sicurezza statica dell’edificio in questione.

In realtà la situazione è nota da tempo. Già a fine 2018 c’era stato un sopralluogo dell’ASL TO4, che aveva evidenziato, nel suo rapporto, presenza diffusa di colonie di piccioni, in particolare nell’edificio “Torretta” al civico 1 di via D’Andrà che presenta vaste aperture ove quei volatili, vettori di agenti patogeni per l’uomo, penetrano senza ostacoli; inoltre presenza ovunque di escrementi e di vegetazione spontanea, ricettacolo di animali quali topi, zanzare, etc.

L’ordinanza del Sindaco intima, per l’edificio in questione, di provvedere allo sgombero immediato da ogni rifiuto e relativa pulizia e disinfezione, nonchè alla realizzazione delle prime opere provvisionali di sostegno e puntellamento (in attesa di provvedimenti a carattere duraturo) delle parti di tetto e murature perimetrali interessati da lesioni e fessurazioni.

La proprietà dell’edificio in questione è della società Rosso Spa, con sede legale a Torino in via Traves, e riconducibile alla famiglia Chiabotto che gestiva il mattatoio torinese. Tale società risulta fallita, con sentenza del Tribunale Ordinario di Torino del 10/12/2019.  Destinataria dell’ordinanza del sindaco Baracco è pertanto la curatrice fallimentare dott.sa Stefania Goffi.

In attesa degli sviluppi di questa vicenda, sulla parte dell’isolato affacciata su piazza Garambois intende intervenire a breve direttamente il Comune. L’assessore ai Lavori Pubblici Isabella: “Intendiamo fare un restyling della piazza, che è già cominciato nel lato che si affaccia sul Canale dei Molini, che è stato ripulito dalla vegetazione spontanea e bonificato. Il passo successivo è di intervenire, noi direttamente in quanto la proprietà è del Comune, sul porticato affacciato sul posteggio, che provvederemo a demolire. Stiamo provvedendo allo stanziamento necessario e contiamo di fare l’intervento di quest’anno”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.