Sono passati oltre due mesi dalla precedente seduta, dello scorso 19 dicembre. Per cui quest’ultimo Consiglio, partito alle 18,30 e concluso in tarda serata, ha visto trattare tantissimi temi, molti programmati ma anche tanti in arrivo dalle interrogazioni della minoranza. Il tema delle cittadinanze onorarie è trattato in altro articolo su questa pagina. Qui di seguito, con passo garibaldino, una sintesi degli altri argomenti discussi.

Coronavirus. Baracco: non risultano casi di contagio sul nostro territorio; circa l’opportunità o meno di fare il Consiglio, ci si è attenuti al via libera pervenuto dalla Regione poco prima dello svolgimento, e condiviso nella riunione dei capigruppo tenutasi alle 18. Segue un breve show di Fontana, che “per stemperare la tensione” indossa la mascherina e accenna a distribuirne altre ai colleghi consiglieri.

Case CIT. Fontana: reso disponibile un servizio di assistenza legale a quegli inquilini raggiunti da immotivati solleciti di pagamento; chiede se arriveranno altre lettere. Favero: sono mancati per dieci anni i controlli. Grimaldi informa che sarà istituita una Commissione congiunta con l’ente per affrontare anche le tante problematiche manutentive sollevate dagli inquilini.

Bagni sporchi al mercato. Fontana: lo segnalano i cittadini. Isabella: il lunedì e il venerdì pomeriggio la ditta incaricata li pulisce; non è possibile condividere al pubblico il bagno riservato ai mercatali.

Telecamere. Isabella: la sala di controllo è ora presso i Carabinieri; grazie alle telecamere in piazza Merlo, due truffatori sono stati identificati dai Carabinieri.

Posteggi zona Marco Polo/Colombo. Un cittadino lì residente, Diego Lupoli, riferisce circa il posteggio selvaggio nella zona che ostacola anche l’accesso ai mezzi della nettezza urbana; i divieti di sosta apposti su un lato della via non sono rispettati. Isabella: manderò i vigili a fare multe; la situazione migliorerà con l’imminente apertura dello spazio di cantiere che crea un budello fra le due palazzine. Esposito e Favero: le opere di urbanizzazione, comprese le aree di sosta, devono essere consegnate in tempo utile, prima di dare agibilità alle case.

Sicurezza stradale. Dolfi: servono dossi in via Circonvallazione, fronte stazione vecchia e nuova. Esposito: gli autovelox non andavano posizionati dove sono stati messi, a solo scopo di far cassa. Sarebbero stati più utili per la sicurezza nel rettilineo fronte Guercio. Isabella: incidenti davanti al Guercio causati da guidatori che non rispettano il codice, e svoltano a sinistra anche in presenza di doppia striscia bianca.

Bertetto Center. Dolfi: cosa ha impedito il mancato controllo delle fidejussioni false? Esposito: a me in Comune i funzionari hanno sempre controllato con pignoleria quasi maniacale le fidejussioni che presentavo. Baracco: il Comune si è costituito parte civile e il procedimento è in trattazione come udienza preliminare; la Procura non ha individuato soggetti indagati all’interno dell’Amministrazione.

Uffici comunali. Giampietro: la figura di Direttore Tecnico è affidata a soggetto non in possesso di titolo di laurea, come invece prescritto. Baracco: al momento le figure dirigenziali previste dall’organigramma non sono ricoperte. Favero: non vedo problemi di titoli, il problema vero è che sono rimasti solo in quattro ad occuparsi di edilizia pubblica e privata.

Ristrutturazione ex Baulino. Esposito: perché il Project Financing? Isabella: non c’è Project Financing.

Beni confiscati alla malavita a Caselle. Perché questa cosa non viene resa nota e non si fanno azioni per il riutilizzo? Baracco: per la proprietà confiscata a Caselle è stata emessa un’ordinanza di sgombero per averne la disponibilità.

Ex Metalchimica. Esposito: mancata bonifica; esiste un piano di monitoraggio?

Open Mall. Esposito: esiste un piano per regolamentare le assunzioni che interesseranno Caselle? Altri comuni vicini si stanno muovendo.

Adozione progetto preliminare per Variante 8 al Piano Regolatore. Il consigliere Valle e il consulente prof. Barbieri ne espongono i principali contenuti, che si ripercuotono in termini di compatibilità urbanistica anche su interventi già precedentemente approvati, come l’operazione ex Mattatoio e il Central ParK. L’operazione Ex Mattatoio (demolizione e trasformazione in parcheggio pubblico dell’area fronte Sala Cervi, a fronte del trasferimento in via Suor Vincenza della cubatura edificabile) viene definita da Barbieri “un accordo fra pubblico e privato di reciproco interesse: un abito fatto su misura, ma con evidenti vantaggi per il pubblico”. Le opposizioni non contestano. Non altrettanto capita per il Central Park, che Barbieri ritiene una caratterizzazione interessante di un’area altrimenti poco utilizzabile. Favero: diventerà l’Ortica Park. Esposito: faccio fatica ad accettarlo, perché la capacità edificatoria che si trasferisce non posso scegliere io dove andarla a spendere.

Altra discussione si scatena sull’area RN1A, di cui Fontana chiede notizie. Barbieri spiega che RN1a è una zona di nuovo insediamento residenziale posta a lato della futura prosecuzione di via Verrazzano, che sta facendo fatica a partire, e che la nuova variante dovrebbe aiutare. Esposito: non posso votare a favore perché dietro quell’insediamento ci sono soggetti che si nascondono dietro società fiduciarie; RN1a è un vero scandalo, per i parametri troppo favorevoli previsti (possibile costruire edifici alti 18 metri e con 5 piani fuori terra).

L’avvio del cammino della Variante 8 viene votato dalla sola maggioranza.

Scadenze TARI. Quest’anno il pagamento avverrà in tre rate: 40% entro il 20 maggio, 40% entro il 20 settembre, il saldo con eventuale conguaglio entro il 20 dicembre. Non sarà possibile pagare tutto con unica rata.

Ecologia. Approvazione unanime per le mozioni presentate dall’Associazione AEGIS per la proclamazione dello stato d’emergenza climatica e dal M5S sulla Plastic Free Challenge proposta dal Ministero dell’Ambiente.

Legalità. Esposito accetta di ritirare le due mozioni sull’adozione della Carta di Avviso Pubblico e sull’istituzione della Commissione Legalità previo impegno della maggioranza a fare un lavoro comune per stendere un codice etico comunale e per l’attribuzione alla già esistente Commissione Pari Opportunità della delega alla promozione della Legalità.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.