Luca Tricarico, della panetteria Allocco di via Carlo Cravero, da qualche settimana si sta rendendo protagonista di una lodevole iniziativa: “Boh, mi venuto in mente così, di getto: per provare a regalare un momento di pausa a chi in questo momento è davvero in trincea e sta facendo l’impossibile per tirarci fuori da questo guaio tremendo.”

“Così il venerdì e il sabato mi faccio preparare delle pizze in più e le porto su all’Ospedale di Ciriè, di solito una decina di scatole. E mi misurano la febbre ogni volta…

Massì, almeno cinque giorni alla settimana do la pizza alla Caritas: un giorno dedicato all’Ospedale ci sta.

Se entrando là dentro ho paura? Certo che sì, però cerco di stare attento, me lo dicono tutti … guanti e mascherina che poi butto … e mi disinfetto pure le suole delle scarpe. Però il desiderio d’essere vicino a quelli che così tanto ci stanno aiutando è più forte d’ogni paura. Sentivo di doverlo fare e l’ho fatto, e continuerò a farlo.”

 

Articolo precedenteFiducia, serenità, speranza
Articolo successivoSuolo e sottosuolo
Elis Calegari
Elis Calegari è nato a Caselle Torinese il 24 dicembre ( quando si dice il caso…) del 1952. Ha contribuito a fondare Cose Nostre, firmandolo sin dal suo primo numero, nel marzo del '72, e, coronando un sogno, diventandone direttore responsabile nel novembre del 2004. Iscritto all' Ordine dei Giornalisti dal 1989, scrive di tennis da sempre. Nel corso della sua carriera giornalistica, dopo essere stato anche collaboratore di presdtigiose testate quali “Match Ball” e “Il Tennis Italiano”, ha creato e diretto “Nuovo Tennis”, seguendo per più di un decennio i più importanti appuntamenti del massimo circuito tennistico mondiale: Wimbledon, Roland Garros, il torneo di Montecarlo, le ATP Finals a Francoforte, svariati match di Coppa Davis, e gli Internazionali d'Italia per molte edizioni. È tra gli autori di due fortunati libri: “ Un marciapiede per Torino” e “Il Tennis”. Attualmente è anche direttore responsabile di “0/15 Tennis Magazine”.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.