Riassetto della rotonda di strada Torino. Come preannunciato, sono partiti, l’ultima settimana di luglio, i lavori per il riassetto della rotonda stradale di Strada Torino, all’altezza dell’ipermercato. Il piano stradale, che adesso ha un andamento ad onde pericoloso per i mezzi in transito, verrà risistemato. Inoltre, al Direttore dei Lavori, arch. Dario Zanon, è stato affidato l’incarico aggiuntivo di stesura di un progetto per la modifica delle banchine spartitraffico in corrispondenza della rotonda, in previsione del prolungamento della pista ciclabile in arrivo da Borgaro che dovrà proseguire svoltando su via degli Alpini.

Per via del cantiere, sono state deliberate con apposita ordinanza modifiche alla viabilità, da lunedì 27 luglio fino a venerdì 14 agosto: in base all’avanzamento lavori verranno attuati sensi unici alternati e riduzione della larghezza della corsia di marcia, con ausilio di movieri, nelle vie che conducono alla rotonda, e precisamente: strada Torino, via degli Alpini e la diramazione di strada Torino verso via Cesare Battisti.

La ditta esecutrice dei lavori è la Bersisa s.r.l. di Leinì.

Lavori in via Cravero, con istituzione del senso unico. Dal 17 agosto una prima fase dei lavori che rifaranno il look a via Cravero. Il primo intervento spetta a SMAT, che ha necessità di sostituire la condotta dell’acqua potabile. L’intervento comporterà il divieto di sosta e l’istituzione di un senso unico con andamento da via Martiri della Libertà a via Circonvallazione. Ditta esecutrice dei lavori per conto SMAT, la S.C.M. di Torino. Termine presunto, il 13 settembre.

Finito con la SMAT, dovrebbe partire il lavoro, più grosso, di rifacimento di marciapiedi e sede stradale, già da tempo appaltato alla ditta CEVIG s.r.l. di Rivara. Sparirà l’asfalto, sostituito dai cubetti di porfido. L’intervento è cofinanziato al 30% dalla Regione Piemonte, grazie alla partecipazione negli anni passati del Comune di Caselle al bando regionale “Percorsi Urbani del Commercio”, che stanziava fondi in particolare per sostenere il commercio di vicinato,

Per completezza, dato che si inserisce su via Cravero, da citare anche il lavoro di realizzazione dell’impianto di illuminazione del nuovo vicoletto ricavato dalla copertura del canale fino a piazza Garambois: per l’illuminazione, che attualmente non esiste, saranno installate quattro torrette a led dalla ditta C.M s.a.s. di San Maurizio C.se.

Ex Baulino: interventi propedeutici alla futura trasformazione a sede comunale. Dopo le polemiche nelle settimane scorse a seguito delle segnalazioni di presenza di intrusi nell’edificio abbandonato, il Comune, in attesa del futuro intervento di ristrutturazione (che ora è in attesa del parere della Sovraintendenza), ha affidato due incarichi. Il primo alla ditta ITG Idrotermogas di Ciriè per opere edili di interdizione accesso alla cappella e alla struttura nel suo complesso, verifica tubazione antincendio, posa pali e rete su muro perimetrale; l’altro alla Magica Servizi Ambientali di San Francesco per spostamento arredi della cappella e pulizia e riordino dei locali. La spesa complessiva è di circa 7.000 euro.

Interventi anti-Covid nelle scuole. Infine, ma non certo ultimi per importanza, i lavori urgenti per l’adeguamento degli spazi scolastici alle linee guida governative anti-Covid. Interesseranno in particolare le due primarie Collodi e Rodari e la secondaria di strada Salga. Non saranno grossi interventi; d’altra parte non ce ne sarebbe il tempo: il 14 settembre è dietro l’angolo. A seguito dei sopralluoghi congiunti degli uffici comunali con la dirigente dell’Istituto Comprensivo, si sono individuati interventi puntuali mirati a riutilizzare spazi sottoutilizzati, tramite posa di pareti in cartongesso, ritinteggiature e adeguamenti impiantistici vari. I lavori, con spesa prevista di 17.800 euro più IVA, sono stati affidati alla ditta Edilevra di Caselle.

 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.