- Pubblicità -
Home ASSOCIAZIONI Emergenza COVID: riapre a Caselle il COC della Protezione Civile

Emergenza COVID: riapre a Caselle il COC della Protezione Civile

Chiudono invece i luoghi di aggregazione sociale

0

Riaperto, da mercoledì 28 ottobre, a seguito di ordinanza del sindaco, il Centro Operativo Comunale presso la sede della Protezione Civile casellese in Via Audello 31/D. Ne dà notizia un avviso pubblicato sulla pagina Facebook della Protezione Civile:

“Saremo presenti dalle 9,00 alle 12,00 e dalle 15,00 alle 18,00, sabato e domenica compresi. Siamo a vostra disposizione per qualsiasi tipo di informazioni o necessità, al tel. n° 011 9913328, per emergenza : 327 3335448; e-mail : protezionecivile@comune.caselle-torinese.to.it

Il messaggio avvisa inoltre che per assistenza domiciliare, spesa e farmaci occorre contattare la Croce Rossa Italiana, tel. 011 2621826 (voce guida tratto 2).

Si rimettono in funzione quindi gli strumenti che avevamo imparato a conoscere la scorsa primavera durante il lockdown. Nel frattempo, aderendo alle prescrizioni dell’ultimo DPCM Conte nel tentativo di scongiurarne uno nuovo, chiudono uno dopo l’altro tutti i luoghi della vita sociale casellese.

Da inizio settimana è sbarrato il cancello di ingresso al CEM di via Basilio Bona, ove hanno sede l’UNITRE e il Centro Incontro Caselle. “Dopo il DPCM di domenica, e d’intesa con l’Amministrazione Comunale, abbiamo chiuso il Centro fino a data da definirsi” dichiara il presidente Ambrogio Martufi.

A pochi metri di distanza, sempre in via Basilio Bona, un cartello appeso alla sede del Gruppo Alpini avvisa che non si faranno le tradizionali bagna caude di questo periodo: se ne riparlerà in primavera. “Saranno contente le acciughe” commenta ironico Dario Pidello.

In via Mazzini, non riapre la Sala Cervi, e quindi non ci saranno per il momento i pomeriggi culturali dell’UNITRE e le serate teatrali della Forgia.

Anche i locali della Casa delle Associazioni, in via Madre Teresa di Calcutta, da inizio settimana non sono più disponibili per le attività organizzate da Circolo Fotografico, Associazione Cacciatori, ASA e Pro Loco; stessa cosa, ovviamente, per l’affitto sale per feste di privati, vietate dal DPCM. “Anche il consueto Direttivo mensile della nostra Associazione, in previsione questa sera, lo faremo con le modalità a distanza, come raccomandato dal DPCM Conte” comunica la Presidente della Pro Loco casellese Silvana Menicali”.

Insomma, “ha da passà ‘a nuttata” , questo è il commento che farebbe Edoardo De Filippo.

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.