Ho una gran voglia di un buon caffè.
Decido di fermarmi incuriosito nel nuovo locale da poco aperto in via Generale Guibert, “…Il dolce…pizza, caffetteria”. Entrando  non nascondo  il mio entusiasmo nel riempirmi gli occhi dalla vastità di prelibatezze che Domenico e Silvia hanno sul banco e in preparazione.
Incuriosito sempre più da queste vere specialità di fine eccellenza, ho voluto approfondire le tematiche che sempre Domenico e Silvia sanno proporre.
Ad ottobre, ad esempio, Domenico sta dedicando il mese alle colazioni.
Colazioni dolci e colazioni salate. Tutto rigorosamente bio, tutto rigorosamente artigianale e fresco di giornata.
Fra le specialità dolci, ho trovato pronti al gusto dei meravigliosi croissant tradizionali, integrali, ai cereali, al farro, al riso venere, vegani. Che dire poi dei krapfen, delle ciambelle, dei cannoli crema e zabaglione! E se vogliamo gustare ancora meglio questi pasticcini allora non sbagliamo con un buon caffè, e qui siamo al top, con la miscela bio Alteco, buonissimo caffè Lavazza, magari con una schiuma di latte bio della Centrale di Torino o con del latte senza lattosio o di soia, per fare un ottimo cappuccino. Una particolarità recente: l’aggiunta di alcune specialità dolci per i clienti celiaci: fette biscottate con marmellata e muffin, plumcake e biscotti.
Ma le sorprese non finiscono qui, da Domenico e Silvia, troviamo al mattino anche le specialità salate, per una colazione veloce o per uno spuntino a mezza mattinata: una baby pizza al tegamino diventa una vera libidine, la possiamo scegliere fra quella bianca, rossa al pomodoro o farcita a piacere. Sempre pronti salatini e pizzette.
Io, vista l’ora, mi sono deliziato con un trancio di farinata appena sfornata, cotta a dovere, morbida e del giusto spessore. Il tocco finale di una spolverata di pepe la rendeva gioiosa alle mie papille gustative, potevo non accompagnarla ad un calice di un ottimo prosecco sempre bio?.
Da provare e da ritornare per assaggiare tutta la varietà.
Ne gusteremo delle belle!
Articolo precedenteDal Viale della Spina, dritti su Caselle
Articolo successivoTutti a scuola!
Mauro Giordano
Sono nato a Torino il 23 settembre 1947, dove ho studiato e lavorato in tre aziende del settore servizi fino a tutto il 2005, quando, raggiunta l’età pensionabile ho potuto lasciare tutti i miei incarichi. Risiedo a Caselle dal 1970, anno in cui mi sposai trasferendomi da Torino nella nostra città. Fin dal 1970 ebbi l’onore di conoscere ed apprezzare il fondatore del mensile Cose Nostre, il dottor Silvio Passera, il quale fin dal primo numero mi propose di scrivere notizie relative alla Croce Verde, ente di cui facevo parte come milite a Torino e poi come milite della Sezione di Borgaro, poi divenuta Sezione di Borgaro-Caselle essendo stato il fondatore del sodalizio nel 1975. Una più corposa collaborazione con il giornale è avvenuta negli ultimi tempi e sotto la direzione di Elis Calegari, anche per effetto del maggiore tempo disponibile. Attualmente collaboro - con piacere e simpatia -anche alla stesura di notizie generali, ma sempre con matrice sociale. I miei hobby sono sempre stati permeati da una grande curiosità di tutto ciò che mi circonda: persone, fatti, lavoro, natura, buon umore e solidarietà. Ho avuto modo di conoscere tutta l’Italia, ed è questo il motivo che ora desidero dedicare tempo a “Cose Nostre”.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.