Venerdì 18 dicembre scorso, durante una conferenza on-line organizzata dal presidente, dottor Stefano Dinatale, sono stati nominati quattro nuovi soci del Lions Club Caselle Torinese Airport.
Va sottolineato che i Lions sono l’unica associazione che, rispettando a pieno le norme anti contagio, ha adottato la formula di inserimento a distanza, anche in mancanza della presenza fisica dei candidati.
Le strette di mano e la classica cena conviviale? Semplicemente rinviata a tempi migliori.
Importante invece annoverare a Caselle, in questa giovane, dinamica e bella realtà associativa, le risorse di quattro brillanti professionisti del territorio:Teresa Vallelonga, dottoressa in ortodonzia; Francesca Gaido, dottoressa in osteopatia e fisioterapia; Giulio Vaschetto, dottore biologo nutrizionista; Patrizia Multari, dottoressa in psicologia e psicoterapeuta.
Questa libera scelta di essere parte di una associazione così prestigiosa farà sempre ricordare loro quanto sia importante servire la comunità, soddisfare i bisogni umanitari e promuovere la pace, proprio come troviamo sullo statuto dei Lions.

Mauro Giordano
Sono nato a Torino il 23 settembre 1947, dove ho studiato e lavorato in tre aziende del settore servizi fino a tutto il 2005, quando, raggiunta l’età pensionabile ho potuto lasciare tutti i miei incarichi. Risiedo a Caselle dal 1970, anno in cui mi sposai trasferendomi da Torino nella nostra città. Fin dal 1970 ebbi l’onore di conoscere ed apprezzare il fondatore del mensile Cose Nostre, il dottor Silvio Passera, il quale fin dal primo numero mi propose di scrivere notizie relative alla Croce Verde, ente di cui facevo parte come milite a Torino e poi come milite della Sezione di Borgaro, poi divenuta Sezione di Borgaro-Caselle essendo stato il fondatore del sodalizio nel 1975. Una più corposa collaborazione con il giornale è avvenuta negli ultimi tempi e sotto la direzione di Elis Calegari, anche per effetto del maggiore tempo disponibile. Attualmente collaboro - con piacere e simpatia -anche alla stesura di notizie generali, ma sempre con matrice sociale. I miei hobby sono sempre stati permeati da una grande curiosità di tutto ciò che mi circonda: persone, fatti, lavoro, natura, buon umore e solidarietà. Ho avuto modo di conoscere tutta l’Italia, ed è questo il motivo che ora desidero dedicare tempo a “Cose Nostre”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.