Con una sobria cerimonia, sempre rigorosamente rispettando le misure anticontagio, il Presidente Lions Club Caselle Torinese Airport, dottor Stefano Dinatale, ha proceduto giovedì 17 scorso, alla consegna degli occhiali usati, oggetto della specifica campagna di recupero di tali oggetti. Una rappresentanza dell’intero sodalizio, composta dal Presidente stesso, dalla vice- Presidente, Patrizia Brentan, nonché dalla responsabile dei service, Giuliana Aghemo e dalla Segretaria Linda Bruno, ha consegnato al centro raccolta occhiali usati oltre 400 pezzi. Gli stessi erano stati sanificati, catalogati, e riparati nel laboratorio del negozio “Ottica Novecento” della signora Patrizia Brentan.
Il centro raccolta nazionale degli occhiali usati è a Chivasso, dove oggi la delegazione ha personalmente consegnato tutto questo materiale, che a sua volta verrà smistato nel continente africano, e dedicato a persone prive di tutto.
Incoraggiato dal risultato ottenuto, il Presidente Dinatale ci informa che la raccolta proseguirà ancora per tutto il prossimo anno con le stesse modalità e negli stessi punti di raccolta già in corso.
Merita qui ricordare anche le lacrime di una signora che al momento di depositare gli occhiali nel raccoglitore generale, li ha accarezzati per l’ultima volta. Erano un dolce ricordo del suo papà, che avrebbe voluto trattenere per sé, ma sapendo che quegli strumenti avrebbero potuto permettere ad una persona più bisognosa di migliorare la sua vista, non ha avuto esitazioni nel donarli. Un esempio da seguire.

Sono nato a Torino il 23 settembre 1947, dove ho studiato e lavorato in tre aziende del settore servizi fino a tutto il 2005, quando, raggiunta l’età pensionabile ho potuto lasciare tutti i miei incarichi. Risiedo a Caselle dal 1970, anno in cui mi sposai trasferendomi da Torino nella nostra città. Fin dal 1970 ebbi l’onore di conoscere ed apprezzare il fondatore del mensile Cose Nostre, il dottor Silvio Passera, il quale fin dal primo numero mi propose di scrivere notizie relative alla Croce Verde, ente di cui facevo parte come milite a Torino e poi come milite della Sezione di Borgaro, poi divenuta Sezione di Borgaro-Caselle essendo stato il fondatore del sodalizio nel 1975. Una più corposa collaborazione con il giornale è avvenuta negli ultimi tempi e sotto la direzione di Elis Calegari, anche per effetto del maggiore tempo disponibile. Attualmente collaboro - con piacere e simpatia -anche alla stesura di notizie generali, ma sempre con matrice sociale. I miei hobby sono sempre stati permeati da una grande curiosità di tutto ciò che mi circonda: persone, fatti, lavoro, natura, buon umore e solidarietà. Ho avuto modo di conoscere tutta l’Italia, ed è questo il motivo che ora desidero dedicare tempo a “Cose Nostre”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.