Se il tema dello scorso mese era quello delle “parole distorte” da parte di alcune componenti le Opposizioni Consiliari (tema che confermiamo a seguito del perdurare di atteggiamenti volti a creare confusione nell’opinione pubblica), questa volta esprimiamo sorpresa e delusione per prese di posizione surreali venutesi a creare ultimamente durante le sedute di Commissioni e Consiglio Comunale da parte di chi, tra le Opposizioni, ha ritenuto di dover impegnare tali Organi nell’ascoltare la perorazione della causa di una multa per violazione del Codice della Strada a motivo della carica del destinatario chiedendo che la persona in causa “fosse trattato con un po’ di riguardo” motivando che “è vero che siamo tutti uguali, ma qualcuno è più uguale di altri”. Ebbene, siamo sconcertati da un utilizzo così snaturato e non corretto del ruolo di Consigliere Comunale confondendo gravemente il ruolo politico degli Amministratori da quello gestionale degli Uffici: ruoli ben distinti per norma e per trasparenza. La Pubblica Amministrazione (e non solo essa) si rivolge a tutti i cittadini con la stessa attenzione e non in base al ruolo che questi rivestono. Non riteniamo che l’episodio possa essere derubricato a semplice “gaffe” e, pertanto, riteniamo doveroso che chi ha usato queste espressioni e tutto il suo gruppo di appartenenza chiedano scusa ai cittadini: ne va della dignità e della credibilità delle Istituzioni. Ma il clima “surreale” è proseguito nel corso della seduta del Consiglio Comunale svoltasi lo scorso 21/12/2020: poco dopo il termine delle Interrogazioni, l’intera Opposizione, seppur con motivazioni diverse, ha abbandonato i lavori del Consiglio lasciando la sola Maggioranza ad illustrare e votare provvedimenti importanti per la vita dei cittadini. Si trattava, infatti, della seduta chiamata, partendo dall’esame delle delibere relative a tutti i servizi ai cittadini e delle relative tariffe, ad approvare il Bilancio Preventivo 2021: un Bilancio caratterizzato dal contenimento della pressione tributaria, dalla conferma del livello quali-quantitativo dei servizi alla persona ed il rilancio degli investimenti (nessun aumento delle aliquote dei tributi, conferma delle tariffe dei servizi e circa Euro 8,5 milioni di investimenti nel triennio 2021-2023). Predisporre, elaborare ed illustrare questi documenti che toccano la vita di ciascuno costa fatica e lavoro intenso. Fatica e lavoro intenso che, indipendentemente dalle legittime valutazioni finali sul voto in assemblea, dovrebbe essere condiviso anche dalle Opposizioni: il limitarsi sempre più delle Opposizioni alla mera presentazione di Interrogazioni per poi sottrarsi al compito principale e più impegnativo per il quale sono state elette è troppo poco, davvero troppo poco. Auspichiamo che le Opposizioni ritornino a svolgere il proprio incarico di servizio ai cittadini: non lo facciano per noi, ma lo facciano per il Comune e, soprattutto, per i cittadini. Cogliamo l’occasione per augurare a tutti e a tutte un sereno 2021: che possa questo nuovo anno portare l’auspicata “normalità”, salute, lavoro e sicurezza economica a ciascuno.
Ricordiamo che per rimanere aggiornati sulle attività del Circolo del Partito Democratico di Caselle (oltre che delle sue articolazioni metropolitana, regionale e nazionale), del quale la presente lista è espressione, è a disposizione il sito internet del Circolo (http://www.pdcaselle.it/) e la sua pagina Facebook. Speriamo di riaprire presto la sede del Circolo in via Cravero per raccogliere direttamente proposte e suggerimenti.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.