Un vecchio adagio dice che se si sogna da soli è un sogno, se si sogna insieme è la realtà che comincia.
Proprio quello che è successo nel 2009 con la fondazione della sezione casellese della Protezione Civile dove mi trovo, per capire meglio cosa fanno e come funziona questa organizzazione. Uno dei coordinatori con cui parlo è un fiume in piena:
-Vuoi spiegare per i lettori chi è questa Protezione Civile che da mesi lavora silente fra noi? –
“Il Dipartimento della Protezione Civile è una struttura del governo della Repubblica Italiana facente capo alla Presidenza del Consiglio dei ministri. A livello comunale è coordinata dal sindaco e per delega dall’assessore Giovanni Isabella.
La sede casellese è in Via Audello,31 e siamo operativi dal 2009.
Esiste poi un coordinatore che è Pier Luigi Bartelloni.
Io, Claudio Battistella, sono un volontario addetto alla segreteria insieme a Enza Lombino e Roberto Meinardi, anch’essi come me tutti quanti volontari.”
-Come siete organizzati? –
“Siamo divisi in 4 squadre di circa 7/8 persone con un caposquadra ognuno. Ogni settimana una squadra è di servizio. Il coordinatore detta i compiti alla squadra di turno e se il lavoro è grande, coinvolge anche gli altri. Soprattutto nel primo lockdown è stato veramente difficile organizzare tutto perché eravamo, come tutta l’Italia, sorpresi e impreparati per una cosa così enorme. Ci siamo dati da fare tutti, chi portava i pacchi alimentari, chi stava in sede per le telefonate e le emergenze, chi girava in auto per avvertire i cittadini, chi faceva trasporti di cibo, materiale e persino letti d’ospedale alle RSA. Il Centro Operativo Comunale era sempre aperto ed eravamo in contatto con CRI, pompieri, Carabinieri e tutte le forze dell’ordine. Però ci siamo accorti subito che tutti ci rispettavano e ci aiutavano; è stata comunque un’esperienza fantastica.”
-Il personale di servizio opera come volontario oppure risulta dipendente di qualche Ente?
“Il personale è esclusivamente volontario. Quest’anno però siamo stati pagati: con molte torte e salatini dai commercianti di Caselle e da qualche cittadino che ce le ha portate, e con una mancia di 10 euro da una persona qualunque che ha insistito tantissimo. Li abbiamo spesi per le cialde di caffè della nostra macchinetta.”
-Attualmente di quali mezzi tecnici e tecnologici disponete per svolgere questo servizio? –
“Siamo ben attrezzati. Abbiamo due mezzi nuovi per spostarci; in sede abbiamo computer e radio tenuti in perfetto ordine dai volontari addetti, abbiamo un magazzino gestito da altri volontari, in cui ci sono motopompe, torre faro, attrezzature da cantiere, coperte e quasi tutto l’occorrente per le emergenze. Spesso, alla domenica, facciamo le prove di carico e scarico mezzi. Tutto è inventariato.”
-Vi occupate anche di altre mansioni, in contemporanea al servizio Covid? –
“I servizi sono molti ed alcuni non visibili. Facciamo parte del C.O.M. Centro Operativo Misto, un organismo sovracomunale ed abbiamo accettato di aiutare anche i paesi vicini. Dobbiamo essere presenti al mercato settimanale, alle pochissime ricorrenze o manifestazioni. Collaboriamo con tutte le organizzazioni di volontariato del territorio e siamo disponibili sempre per tutti.”
-Qualche aneddoto, anche per sorridere un po’ puoi raccontarlo?-
“Gli aneddoti sono molti, magari non divertenti, ma pieni di umanità, altri pieni di cattiveria gratuita (ma quelli li abbiamo cancellati tutti).  I momenti più toccanti sono le telefonate alle persone che hanno contratto il virus. Siamo di Caselle e ci conosciamo praticamente tutti e riuscire ad essere il più possibile freddi e distaccati con una persona che magari è la tua vicina di casa che sta piangendo è veramente difficile e quindi a volte piangiamo insieme senza vergogna. In questo periodo comunque abbiamo scoperto quanta gente è in difficoltà, quanta è buona dentro e di quanto bisogno abbiamo di loro. I cittadini di Caselle. “
“Comunque – prosegue Claudio Battistella – accettiamo sempre nuove adesioni: il loro servizio sarà utilissimo. Faranno il corso per apprendere le tecniche varie di utilizzo mezzi e verranno inseriti nei servizi programmati, un mondo affascinante”.

Ricordiamo il numero telefonico da comporre per le emergenze attivo h.24: 327.3335448

L’organigramma della Protezione Civile di Caselle:
– Responsabile della Protezione Civile di Caselle: il Sindaco in carica Luca Baracco
– Assessore con delega alla Protezione Civile: Isabella Giovanni
– Coordinatore: Bartelloni Pier Luigi                                                                                 – Vicario Coordinatore e Capo Squadra: Cometto Mauro
– Capo Squadra: Manfrin Sergio
– Capo Squadra: Nepote Claudio
– Capo Squadra: Gribaudo Franco
– Referente di Segreteria: Lombino Enza
– Coadiutori di Segreteria: Battistella Claudio e Meinardi Roberto

 

Sono nato a Torino il 23 settembre 1947, dove ho studiato e lavorato in tre aziende del settore servizi fino a tutto il 2005, quando, raggiunta l’età pensionabile ho potuto lasciare tutti i miei incarichi. Risiedo a Caselle dal 1970, anno in cui mi sposai trasferendomi da Torino nella nostra città. Fin dal 1970 ebbi l’onore di conoscere ed apprezzare il fondatore del mensile Cose Nostre, il dottor Silvio Passera, il quale fin dal primo numero mi propose di scrivere notizie relative alla Croce Verde, ente di cui facevo parte come milite a Torino e poi come milite della Sezione di Borgaro, poi divenuta Sezione di Borgaro-Caselle essendo stato il fondatore del sodalizio nel 1975. Una più corposa collaborazione con il giornale è avvenuta negli ultimi tempi e sotto la direzione di Elis Calegari, anche per effetto del maggiore tempo disponibile. Attualmente collaboro - con piacere e simpatia -anche alla stesura di notizie generali, ma sempre con matrice sociale. I miei hobby sono sempre stati permeati da una grande curiosità di tutto ciò che mi circonda: persone, fatti, lavoro, natura, buon umore e solidarietà. Ho avuto modo di conoscere tutta l’Italia, ed è questo il motivo che ora desidero dedicare tempo a “Cose Nostre”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.