Sono ancora relativamente pochi i privati che si sono lanciati nell’acquisto di un’auto “solo” elettrica. Una delle remore all’acquisto, quella relativa alla finora limitata disponibilità di punti di ricarica pubblici, nel caso se ne presenti il bisogno quando si è in giro.

Le società elettriche sono ovviamente in prima linea per realizzare reti di colonnine di ricarica, direttamente o tramite accordi con terzi.

In Italia in questo settore è attiva da qualche anno la società ENEL X, facente parte del gruppo ENEL, che ha scelto la strada di stipulare appositi protocolli d’intesa con le amministrazioni comunali. In base a questi accordi, le colonnine di ricarica Enel X vengono posizionate e allacciate alla rete a costo zero per le amministrazioni pubbliche; sono infatti a carico dell’azienda le spese di installazione e di successiva manutenzione, in cambio dell’esenzione dal pagamento della tassa di occupazione suolo pubblico.

Colonnina di ricarica in via Savonarola

Anche il Comune di Caselle ha stipulato il protocollo d’intesa con ENEL X, a dicembre 2018. In base a tale accordo si sono individuate sette aree ritenute idonee all’installazione delle colonnine: viale Bona 33 (posteggio Scuola Rodari), via Che Guevara (pressi area giochi), parcheggio Prato Fiera, piazza Merlo, via Fabbriche 125 (presso centro sportivo), via Savonarola (presso poliambulatorio ASL), piazza Falcone. Le pose sono, nella maggior parte dei siti, avvenute nel corso del 2020.

Ricarica rapida in corso al Prato della Fiera

In due dei siti, e cioè il Prato Fiera e piazza Merlo, sono state attrezzate postazioni di ricarica rapida, che grazie alla elevata potenza installata permettono di raggiungere la carica completa in venti minuti. Nelle altre posizioni sono installate le colonnine di ricarica standard, che comunque garantiscono un 80% di carica nella prima mezz’ora.

Auto elettrica in ricarica in via Madre Teresa di Calcutta
Il display della colonnina durante la fase di ricarica

In parallelo alle installazioni su suolo pubblico grazie agli accordi con le municipalità, altre installazioni da parte di ENEL X avvengono grazie ad accordi con operatori commerciali, in particolare della grande distribuzione. Così è stato anche per Caselle, dove le prime due colonnine, sempre di ENEL X, già un anno fa, furono installate in via Madre Teresa di Calcutta 35, nel posteggio dell’UNES. “La nostra società sta dotando tutti i parcheggi adiacenti ai supermercati della nostra catena di questa infrastruttura: fa parte della nostra politica di favorire pratiche ecologicamente corrette” ci aveva dichiarato il direttore.

Altre due colonnine sono state installate più di recente nel parcheggio del Bennet.

Per tutte le colonnine di ENEL X, il privato proprietario di auto elettrica per poter usufruire della ricarica deve acquistare da ENEL X una card e scaricare un’apposita App.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.