Nello spazio dedicato alle interrogazioni del Consiglio Comunale del 22 marzo, c’è un fil rouge che accomuna molte delle segnalazioni pervenute dai consiglieri di minoranza, ed è quello della denuncia del degrado in cui versano molti spazi comuni cittadini. Ecco una sintesi delle segnalazioni, con le relative risposte fornite dall’Assessore Isabella.

Roberto Giampietro, capogruppo dei Cinque Stelle, denuncia che la SETA è poco presente sul territorio per quanto riguarda la pulizia del suolo pubblico. Si aggiunge la mancanza di senso civico di alcuni proprietari di cani, per le deiezioni che insozzano i marciapiedi. Altra mancanza di senso civico nei gestori dei locali che non si occupano, come si dovrebbe, dalla pulizia all’esterno dei loro esercizi.

Andrea Fontana, per Caselle Futura, chiede al Sindaco di far cancellare le scritte che sono apparse di recente sulle prese d’aria vicine alla Stazione nuova. Segnala che mancano cestini per l’immondizia in via Colombo. Chiede infine di eseguire più frequentemente la pulizia dell’area cani che alcune volte si presenta in condizioni non piacevoli.

Alessandro Favero, per la Lega, segnala alcune zone, fra cui via Venaria, con salti nei passaggi della raccolta rifiuti della SETA.

Mauro Esposito, per “Ricominciamo per Caselle”, parte raccontando la disavventura del concittadino F.M. che in via Circonvallazione, all’altezza dell’area Tempo, è inciampato in una delle bandelle metalliche che emergono dalla pavimentazione. Risultato: occhiali in frantumi e quattro costole rotte. L’Assicurazione del Comune gli ha riconosciuto solo il 50% del danno, perché “doveva fare attenzione su dove camminava”. Un’altra caduta, non denunciata perché fortunatamente senza conseguenze sanitarie, ha coinvolto la mamma di Esposito, causa le sconnessioni presenti nella pavimentazione dell’area intorno alla nuova stazione.

La Vecchia Stazione

Altra segnalazione è relativa alla Vecchia Stazione: “Ci sono passato con degli amici di fuori regione, e io, come amministratore di questo comune, me ne sono vergognato; facciamo qualcosa, lasciarla così in bella vista non ha senso”.

Altra interrogazione, scritta, riguarda il cimitero, per aree pedonali e camminamenti, alcuni transennati, in condizioni di degrado e con pericolosità per l’incolumità delle persone.

Infine, la situazione di via Colombo: in particolare vicino al civico 36 e tra il civico 9 e il civico 11 denunciata la presenza di sterpaglie, fra cui si nascondono topi anche di grandi dimensioni.

 

Ecco, riassunte, le risposte dell’assessore Isabella.

Per le deiezioni canine i Vigili, come annunciato qualche settimana fa, hanno intensificato i controlli e mediamente vengono fermate due o tre persone al giorno: “Con la questione del lockdown la gente è più a casa, quindi il cane è diventato anche la scusa per uscire; tranne che qualche sanzione non possiamo fare molto di più. Per i rifiuti, c’è una bruttissima abitudine legata all’asporto: faccio un esempio, in Via alle Fabbriche, se uno guarda nei prati e nei fossi è pieno di bicchieri e di sacchetti del fast food; quindi, quelli dell’asporto dopo aver consumato aprono il finestrino e buttano. È chiaro che prima o poi organizzeremo anche lì una pulizia radicale ma certamente non potrò chiedere a SETA di andare a pulirci i fossi e i prati perché non sta nel nostro capitolato d’appalto. Cosa analoga capita in città, sempre per le brutte abitudini legate all’asporto; la gente prende, si allontana di 30-40 metri e poi troviamo cestini stracolmi che sbordano, bottiglie sulle aiuole e sui marciapiedi. Abbiamo chiesto a SETA di intensificare un po’ di più i passaggi della pulizia, e con l’ispettore della SETA un paio di volte alla settimana faccio personalmente dei giri di controllo per monitorare la situazione.”

L’assessore Isabella prosegue confermando a Fontana che si cancelleranno le scritte sullo sfiato GTT della nuova stazione. Conferma anche del prossimo arrivo dei cestini per via Colombo. Ammissione con Favero sui mancati passaggi SETA nell’ultimo mese, causati da un picco nelle assenze per malattia degli addetti, ma ora in fase di recupero. Per il concittadino inciampato sul marciapiedi fianco area Tempo, Isabella precisa che il gradino metallico è alto 1 centimetro, ed è stato verniciato di giallo per evidenziarne la presenza. Si vedrà comunque se si può fare di più per eliminare il problema.

Sulla Vecchia Stazione Isabella comunica che la settimana precedente sono stati sorteggiati i tre professionisti a cui indirizzare la richiesta di preventivo per la progettazione. “Quindi senz’altro con questa amministrazione arriveremo all’appalto dei lavori, mentre l’inaugurazione la farà la prossima Amministrazione”.  

Per quanto riguarda la situazione al cimitero denunciata da Esposito, Isabella spiega che purtroppo l’autunno scorso non si è riusciti a rientrare nello specifico bando regionale per la riqualificazione delle aree cimiteriali, con finanziamento per 150.000 euro, per cui si ripartirà quest’anno utilizzando l’avanzo di Amministrazione.

Per le sterpaglie su via Colombo, si andrà a verificare se sono su terreno di competenza del privato, e in tal caso gli si farà l’intimazione per provvedere alla pulizia.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.