Era partito, a inizio luglio di un anno fa, il bando di concorso pubblico per coprire la nuova posizione di “dirigente amministrativo”. Una figura prevista nel nuovo organigramma della macchina comunale, deciso dall’Amministrazione Baracco.  Una riorganizzazione della struttura amministrativa del Comune approvata dalla Giunta nel maggio dell’anno scorso, e giustificata con varie motivazioni: l’avvenuta separazione da Mappano, l’andata in pensione di diverse figure chiave dell’amministrazione casellese, la scelta di avere la figura del Segretario Generale non a tempo pieno, ma in condominio con altro comune. Sotto il Segretario Generale, un pettine con ben 7 Settori, 4 amministrativi, 3 tecnici. Forse troppi.

Di qui la scelta di inserire le due figure dirigenziali intermedie, finora non esistenti. Una a dirigere l’Area Amministrativa, con i Settori Affari Generali, Servizi alla Persona, Sportelli al Cittadino, Finanze. L’altra a dirigere l’Area Tecnica, con i Settori Edilizia Privata, Urbanistica ed Edilizia Pubblica, Opere Pubbliche.

Il primo concorso a partire, l’anno scorso, quello per la posizione di Dirigente Amministrativo. In risposta al bando di concorso erano pervenute 53 domande, di cui 43 ammesse in quanto in possesso dei requisiti. Il concorso, stoppato in autunno dal riaccendersi dell’emergenza pandemica, è stato poi ripreso con l’anno nuovo con l’effettuazione delle prove scritte e orali.

L’esito finale, sancito con determinazione n. 174 dell’8 aprile con la quale sono stati approvati i verbali e la graduatoria finale del concorso, ha visto il prevalere del candidato dott. Mario De Leo. Il dott. De Leo, già dipendente comunale con incarico di Capo Settore Affari Generali e Staff, lascia dal primo giugno 2021 tale posizione per assumere quella di Dirigente Amministrativo.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.