Ortofoto del territorio comunale di Mappano

Venerdì 14 maggio si è svolto, in videoconferenza, il Consiglio Comunale a Mappano. All’ordine del giorno, la presentazione della proposta tecnica del Piano Regolatore, il primo nella giovane storia di questo Comune.

L’assessore Massimo Tornabene

È toccato all’Assessore al Territorio Massimo Tornabene illustrare i contenuti tecnici della proposta. L’aspetto più rilevante, e su cui anche il sindaco Francesco Grassi si è soffermato, è la rilevanza data ai temi ambientali. Un progetto fortemente “green”, come dimostra un aspetto che nella presentazione è stato molto evidenziato: quello relativo al “consumo di suolo”, un parametro ambientale  su cui giustamente ora viene prestata la necessaria attenzione. Ebbene, rispetto ai parametri urbanistici previsti quando il territorio di Mappano era suddiviso fra i Comuni di Caselle, Borgaro, Leinì e Settimo, il “consumo di suolo” nel progetto preliminare ora si ridurrebbe di 371.000 metri quadrati.

Ma sono numerosi altri aspetti ambientali che caratterizzano la proposta. Tutela e valorizzazione del reticolo idrografico esistente sul territorio. La riconversione a terziario di alcune aree industriali, in particolare quella a sud del Comune. Per ridurre l’impatto del traffico pesante, viene inserito un nuovo svincolo sulla Torino-Caselle da realizzare a nord nella zona di via Cottolengo. Scompare invece la circonvallazione finora prevista a est, ritenuta troppo impattante sui terreni agricoli coinvolti. Le aree Borsetto non ancora cedute al Comune ridiventeranno agricole. Per le zone residenziali esistenti possibilità di ampliamenti a fronte del miglioramento dell’efficienza energetica e recupero dei sottotetti ad uso abitativo.

In sede di votazione, la maggioranza guidata dal sindaco Grassi ha approvato la proposta di progetto preliminare, che ora proseguirà il suo iter raccogliendo le osservazioni di cittadini e ogni altro portatore di interessi. Variegate le posizioni assunte dalle minoranze presenti in Consiglio.

La più ostile, quella del consigliere Valter Campioni, che ha abbandonato la videoconferenza, dopo aver definito la proposta della maggioranza una “decrescita infelice”, un piano contro lo sviluppo economico, ostile ai cittadini e alle aziende che vorrebbero insediarsi a Mappano.

Voto contrario per Roberto Tonini, che non condivide l’entità di riduzione di consumo di suolo come presentata, ed evidenzia che comunque riguarda terreni agricoli non di pregio.

Astenuto invece Luigi Gennaro: “un’astensione di controllo e verifica”, che peraltro lamenta di un coinvolgimento finora insufficiente dei cittadini.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.