Possiamo dire che a Caselle la scuola funziona piuttosto bene.
A partire dall’asilo nido “L’isola felice” che accoglie i nostri piccolini in un ambiente confortevole con insegnanti preparati e volonterosi, con tutta l’assistenza necessaria compresa la mensa preparata direttamente, con un ampio spazio verde esterno. A conclusione del periodo trascorso all’asilo viene consegnato a ogni bambino un libro che raccoglie fotografie e didascalie dei momenti più significativi della sua vita all’asilo. Una cosa magnifica!
La scuola materna offre due possibilità: la scuola privata “La famiglia” situata nel castello di piazza Boschiassi e la scuola pubblica “Christian Andersen” di strada Salga. La prima si trova sotto il cono di atterraggio degli aerei e l’Amministrazione Comunale dovrebbe provvedere a delocalizzarla. La seconda, costruita di recente, offre ambienti rispondenti a tutte le esigenze dei bambini dai 3 ai 6 anni: aule luminose, ampi spazi interni, locali per il riposo pomeridiano, e per la mensa e un ampio spazio verde esterno con alberi e giochi.
La scuola elementare è composta da due edifici: la “Carlo Collodi” in via Guibert e la “Gianni Rodari” in viale Bona. Ovviamente la Collodi, trovandosi in centro città è sotto il passaggio degli aerei e perciò è uno degli edifici da delocalizzare. La Rodari invece è un complesso scolastico plurivalente, una struttura adatta alla scuola a tempo pieno. Ogni aula luminosa ha accanto uno spazio per altre attività o per la ricreazione, da ogni aula si accede alla zona verde che circonda la scuola. Dalle aule si accede a un grande auditorium con una tribuna per tanti posti a sedere. C’è una palestra adatta al judo e alla ginnastica dolce. Un’altra grande palestra ospita un regolare campo di pallavolo e una tribuna per gli spettatori. A completare il tutto una grande piscina: palestra e piscina con relativi spogliatoi e docce. Questo complesso all’inizio non è stato ben accettato dai Casellesi, sembrava un massiccio edificio di cemento, ma pensiamo che poi ne abbiano apprezzato la funzionalità: parecchie riviste italiane e straniere lo hanno portato ad esempio come complesso scolastico che favorisce le attività della scuola a tempo pieno.
La scuola media è anch’essa composta da due edifici: la scuola “Aquilante Demonte” di piazza Resistenza e la scuola di strada Salga alla quale non è ancora stata data una denominazione. Anche la scuola Demonte deve essere delocalizzata. La scuola di strada Salga è un edificio di recente costruzione a un solo piano con aule luminose, un bell’auditorium e una palestra con la pavimentazione adatta al pattinaggio che offre perciò la possibilità di questa attività a Caselle.
Ci siamo soffermati a scrivere sulle scuole di Caselle perché ci sembra giusto far conoscere ai nuovi abitanti le belle possibilità di frequenza scolastica e per sollecitare l’attuale Amministrazione a darsi da fare a costruire la nuova scuola che devono realizzare per delocalizzare le scuole a rischio: passano gli anni e i nostri bambini e ragazzi vivono male in strutture pericolose!
Quante belle cose si sono realizzate con Amministrazioni che pensavano al bene dei Casellesi e non guardavano solo al sogno delle Aree Ata!

“Ricominciamo per Caselle”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.