Come probabilmente tutti saprete, mi candido a Torino per le elezioni del nuovo sindaco, nella lista dei Moderati dell’onorevole Portas a sostegno di Stefano Lo Russo, scelto dal centro sinistra per guidare la città nei prossimi cinque anni.
Mi è stato chiesto e, dopo una lunghissima e sofferta riflessione, ho deciso di accettare la sfida che però ha avuto come conseguenza l’obbligo di dimettermi da consigliere comunale di Caselle Torinese.
Lascio il parlamentino cittadino a Ilaria Malinverni che è un giovane e brillante architetto che lavora con me e condivide insieme a tutto il nostro gruppo di “Ricominciamo per Caselle” la politica sul futuro della nostra cittadina.
Inutile dirlo, io sarò sempre parte del gruppo e parteciperò in modo attivo a questi ultimi mesi che ci porteranno, nella prossima primavera, alle nuove elezioni nelle quali il nostro gruppo, me compreso, sarà protagonista di una campagna elettorale che condurrà alle votazioni che dovranno eleggere il nuovo sindaco.
Mi preme però fare qualche considerazione sull’esperienza appena conclusa.
Davvero una grande delusione.
Questa amministrazione, che domina la scena da oltre 20 anni, verrà ricordata per il nulla che ha saputo produrre, per le promesse elettorali mai mantenute, per i guai giudiziari che hanno portato alla ribalta dei media la nostra cittadina e non ancora per quello che ha saputo fare.
Un sindaco che vince le elezioni ha un obbligo morale e sostanziale: sviluppare il programma che ha promesso ai cittadini che lo hanno votato. Provate a leggere il programma di questo sindaco e fate la spunta delle cose fatte e di quelle da fare, scoprirete che nulla o quasi è stato fatto.
Io ho cercato in tutti i modi di stimolare questa inerzia, ho portato decine di interrogazioni in Consiglio Comunale e molte hanno ottenuto anche il consenso della maggioranza, ma, come per il programma, sono rimaste lettera morta. Ve ne cito alcune:

il codice etico, che, se approvato, impedirebbe a soggetti che hanno subito condanne per reati gravi contro la Pubblica Amministrazione, di occuparsi in un futuro nuovamente della “cosa pubblica”, non è mai stato neanche discusso. Eppure il sindaco ha spergiurato che questo codice avrebbe occupato immediatamente la sua agenda politica;
L’area Metalchimica, sulla quale come ricorderete erano state date informazioni false in Consiglio Comunale, non ha mai avuto nessun approfondimento nonostante il reale potenziale rischio che il sito stia inquinando le falde e quindi l’acqua che tutti noi beviamo. Anche in questo caso sindaco e assessore competente, con grande imbarazzo, si erano impegnati a verificare immediatamente la situazione, ma a oggi nulla è stato fatto
L’area ATA, che da decenni occupa i pensieri dei nostri politici, non pare stia partendo; abbiamo chiesto al sindaco un incontro anche con la dirigenza della società proprietaria dei terreni, ma nonostante le solite rassicurazioni, a oggi non abbiamo mai potuto partecipare ad una riunione;

Mi spiace ripetermi e me ne scuso, ma questa amministrazione non ha una visione, e purtroppo ha poche competenze; la città ha bisogno di assessori e sindaco capaci di portare nell’esercizio delle funzioni politiche, le esperienze di vita lavorativa. Quindi, mi aspetto che a esempio un assessore all’urbanistica sia un esperto della materia come pure l’assessore al bilancio… invece la scelta viene fatta in base al numero di voti presi. Assurdo!.
E poi non mi stancherò mai di ripeterlo: la politica locale deve essere una sorta di volontariato, non può essere un lavoro: men che meno se l’unico svolto nella tua vita.
Ringrazio tutti i cittadini che mi hanno sempre sostenuto; ringrazio i miei colleghi dell’opposizione, ringrazio tutti i dipendenti comunali dei quali ho potuto apprezzare l’impegno e ringrazio anche la maggioranza che governa la nostra città, perché senza i loro disastri io non avrei potuto svolgere il mio ruolo di controllore.
Fra pochi mesi si tornerà a votare ed io ci sarò, non so ancora in quale veste, ma ci sarò.

Ricominciamo per Caselle

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.