Una brutta avventura, fortunatamente conclusasi bene, quella vissuta ieri mattina, lunedì 7 febbraio, sull’autostrada A26, da una nostra concittadina casellese.

Lei si chiama Elisa Santacroce, studentessa in Servizi Sociali all’Università di Genova. Ieri mattina si era alzata molto presto per mettersi in viaggio per Genova, per un appuntamento molto importante: la discussione della sua tesi di laurea. Per strada, purtroppo la presenza di una nebbia fitta. E mentre era in viaggio sull’autostrada, sulla A26 fra i caselli di Casale Monferrato ed Alessandria, la brutta sorpresa: l’autostrada era bloccata per un maxitamponamento, con centinaia di automobilisti e camionisti coinvolti, e purtroppo anche due vittime. L’ansia prende Elisa, quando capisce che l’ingorgo non si risolverà in tempi brevi. Prende il cellulare e chiama il professore suo relatore di tesi, avvisandolo dell’imprevisto. Qui entra in gioco la buona volontà della commissione d’esame, che, preso atto della situazione di forza maggiore accetta la soluzione della discussione a distanza.

Elisa si è così laureata a distanza, in collegamento dall’autostrada, probabilmente il primo caso in Italia.

Complimenti, Elisa!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.