L’imprenditore Nicola Amenduni si è spento l’8 febbraio in ospedale a Vicenza, dove era ricoverato per Covid. Nato a Bari nel 1918, da una famiglia attiva nella costruzione di macchine per gli oleifici, si era trasferito poi nel Veneto, diventando nel 1957 titolare a Vicenza delle Acciaierie Valbruna. Sotto la sua conduzione le Acciaierie Valbruna, con 2500 dipendenti, sono diventate un leader mondiale negli acciai speciali. Era uno degli imprenditori più facoltosi del Triveneto, molto attivo anche nel campo del sociale, tant’è che Vicenza per i suoi funerali, venerdì 11 febbraio, ha proclamato il lutto cittadino.

Fra le attività diversificate della famiglia Amenduni, anche un consistente pacchetto di azioni della società Aedes, l’azienda titolare, attraverso la controllata Satac, del progetto per la costruzione del Caselle Open Mall.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.