Con l’intitolazione di una via a Rita Levi-Montalcini, Premio Nobel per la Medicina, e di una piazza a Nilde Iotti, madre costituente della Repubblica e prima donna alla presidenza della Camera, il Comune di San Maurizio Canavese rende omaggio a due straordinarie figure femminili della storia del nostro Paese. Il giorno prescelto, nel quale saranno scoperte le due targhe recanti la nuova toponomastica, è l’8 marzo, Giornata Internazionale della Donna. Si tratta dell’intitolazione di viabilità già esistenti. In particolare, via Rita Levi-Montalcini andrà a identificare il tratto di strada, ad oggi noto come via Bo, sul quale si affaccia l’ingresso laterale della scuola media “Andrea Remmert”, collegando appunto via Bo e via Ciriè. Piazza Nilde Iotti invece individuerà lo spazio ove si trova la “casetta dell’acqua” lungo via Matteotti.

«Si tratta di una scelta precisa dell’Amministrazione comunale, facendo seguito a un’idea condivisa da tutti i gruppi consiliari, e di un gesto fortemente simbolico – commenta Silvia Aimone-Giggio, assessore alle Pari Opportunità – La valorizzazione del ruolo e della figura della donna, infatti, passa anche attraverso queste iniziative. Le stesse aree prescelte, del resto, non sono state individuate a caso, ma si tratta di luoghi percorsi quotidianamente dai nostri ragazzi all’ingresso e all’uscita da scuola».

L’intitolazione avverrà con una piccola cerimonia nei pressi della scuola “Andrea Remmert”, martedì 8 marzo, alle ore 11, alla quale sono invitati anche i rappresentanti delle associazioni e delle istituzioni scolastiche, insieme agli alunni della scuola media.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.