Il mese scorso, all’Aero Club di Torino, si sono svolte le gare di volo a vela del 49° Trofeo Città di Torino – 2022 e le Gare di Promozione Alpi Cozie.
Questo importante trofeo della categoria del “volo silenzioso” è stato patrocinato dalla Città di Torino, dalla Regione Piemonte, dal Comune di Collegno e dall’Aero Club di Torino che ha messo a disposizione le attrezzature aeroportuali e il proprio personale per la buona riuscita e sicurezza dei partecipanti non solo italiani ma anche stranieri.
Si è trattato di una gara di velocità a livello nazionale, una rotta da percorrere nel minor tempo possibile, su tracciati prestabiliti, e approvata dal calendario annuale dell’Aero Club d’Italia.
La prima sezione di gare si è svolta nei giorni 8-9-10 aprile, con l’assegnazione dei punteggi secondo l’ordine di arrivo e di regolarità, mentre nei giorni 15-16-17 si sono svolte le gare finali in condizioni meteo favorevoli. Solo la giornata di gare del 9 è stata annullata per via delle forti raffiche di vento che avrebbero pregiudicato la sicurezza dei partecipanti.
I veleggiatori, tra i più performanti impiegati oggi, erano di diversi modelli e marche tra le più rinomate nel campo delle costruzioni aliantistiche: monoposto, biposto e motoalianti.
Gli alianti sono stati trainati in volo da tre velivoli dell’Aero Club di Torino: due Robin DR.400/180R “Remorqueur” (I-ZZIO e I-ITBF) e il nuovo acquisto Piper PA 25-260 ”Pawnee d” con la appropriata matricola “I-PWNE” (ex velivolo con marche argentine LV-AHT). La parola Pawnee, è quella di una tribù di nativi americani, di lingua caddoan. che definivano se stessi con il termine “Chahiksichahiks”, che significa semplicemente “popolo”.
Questo tipo di velivolo, dalle forme curiose perché nato per i lavori agricoli, è diventato famoso per essere stato il simpatico Dusty, protagonista del cartone animato “Planes”.
Le gare sono state favorite dalle cosiddette “termiche blu”, come vengono definite alcune di esse, che hanno permesso anche valori di 6-7 metri di salita al secondo, con salite fino a 2.500 metri per poi fare delle lunghe e bellissime planate. Sono state raggiunte anche quote molto elevate da dove si poteva ammirare il bellissimo panorama delle nostre Alpi e della pianura piemontese.
Tra gli equipaggi maschili anche una donna, la volovelista Paola Lanzieri accompagnata dal suo fedele amico a quattro zampe che l’attendeva a terra.
Il giorno 17, in un bellissimo tramonto con sullo sfondo le cime innevate delle Alpi, si è svolta la premiazione alla presenza dell’assessore del Comune di Collegno, Grazia De Nicola, che ha ringraziato tutti gli addetti dell’Aeroclub per il lavoro che svolgono annualmente. Il direttore Aldo Cernezzi e il suo collaboratore Jonny Marino hanno ringraziato tutto il gruppo di persone che hanno permesso lo svolgimento di questa bellissima gara ripartita in sei giorni.
I primi tre classificati sono stati: 1° – Sironi e Venturini con 3.745 punti; 2° – Giancarlo Grinza con 3.643 punti; 3° – Ugo Pavesi con 3.172 punti.

 

Ryanair: nuovo volo con Praga, nuovo input per lo sviluppo di Caselle

La compagnia low cost irlandese Ryanair l’11 aprile ha annunciato il nuovo collegamento con Praga, una delle più belle ed affascinanti città dell’est europeo, meta richiesta da diversi anni dall’utenza piemontese. Finalmente, anche da Torino, si potrà raggiungere questa capitale ricca di storia, a partire dal 5 giugno e integrerà il già nutrito network della compagnia che si diparte da Torino.
Diventano così 36 le rotte estive della Ryanair, da/per Caselle, rafforzando ancora di più la presenza di questa low cost, ormai la numero uno in Italia ed Europa, una scalata che al momento sembra senza fine nonostante la concorrenza delle altre compagnie non sia da meno, vedi Wizz Air e easyJet in testa.
L’operativo estivo dal nostro scalo al momento è attestato a 300 voli settimanali, che collegano 13 Paesi, consentendo al turismo torinese quell’impulso che da tempo era richiesto, non solo in uscita ma anche in entrata dall’estero.
Il Country Manager della Ryanair per l’Italia, Mauro Bolla, a dichiarato: “Siamo lieti di annunciare una nuova fantastica rotta per Praga che opererà due volte alla settimana. Con il ritorno della fiducia dei consumatori, chiediamo al governo italiano di eliminare la “tassa sul turismo” su tutti i viaggi aerei dal 2022 al 2025, che sta danneggiando la competitività degli aeroporti italiani rispetto a quelli europei. L’eliminazione di questa tassa faciliterebbe una rapida ripresa del traffico aereo italiano e dei posti di lavoro grazie alle tariffe basse e al piano di crescita a lungo termine di Ryanair”.
Ovviamente una compagnia come la Ryanair detta regole stringenti sulla movimentazione dei propri aeromobili (un velivolo deve rimanere a terra il meno possibile perché per essere competitivo deve effettuare più rotazioni giornaliere in termini di voli) e gli aeroporti devono adeguarsi (ed anche i clienti) alle esigenze della Ryanair.
Quando ai tempi del primo collegamento, avvenuto il 1° luglio 1999, la Ryanair aveva offerto la sua collaborazione per implementare il traffico di Caselle la risposta era stata fredda ed evasiva, ma oggi è proprio grazie a questa compagnia che il nostro traffico ha raggiunto certi livelli.
Quindi ben venga la Ryanair e tutte le altre low cost che fortunatamente ci stanno collegando sempre più con nuove rotte il nostro scalo.

 

In aumento il traffico pasquale

Finalmente il fattore low cost sta contagiando in positivo anche il nostro aeroporto, che grazie alla intraprendenza di queste compagnie aeree, purtroppo nessuna italiana, sta dando un grande impulso per l’apertura di nuove rotte.
Ed è stato il periodo pasquale appena trascorso ad aver dato un grande incremento nel transito passeggeri, non solo in uscita ma anche in entrata, a beneficio del turismo della nostra regione.
Infatti sono transitati oltre 100.000 passeggeri contro gli 80.000 del 2019, anno pre-pandemico, un incremento del 25% che non è male per Torino.
Dobbiamo considerare che solo un aeroporto compatibile con il contesto in cui è inserito e operante nel rispetto delle istanze del territorio può essere accolto positivamente dai cittadini, e possiamo garantire che rispetto ad alcuni decenni fa l’aviazione ha fatto passi da gigante, sia come fattore sicurezza, sia come diminuzione dell’inquinamento da CO2, ma soprattutto da quello acustico.
Un aeroporto “vivo e attivo” è inoltre un volano di prim’ordine per tutte le attività orbitanti attorno a esso e la popolazione deve essere ben cosciente dell’importanza di avere a portata di mano uno scalo moderno come quello torinese, anche se per certi versi ha ancora alcune limitazioni, come il settore merci via aerea. Ci auguriamo che prima o poi Caselle riprenda l’agonizzante traffico di questo settore con qualche volo diretto senza passare attraverso altri aeroporti, in primis quello della Malpensa, che oramai la fa da padrone.
In passato a Caselle erano state costruite strutture d’avanguardia per smaltire le merci via aerea (e ci sono ancora), poi tutto è finito nel limbo.

La Vueling sponsor ufficiale dell’Eurovision

Un bel regalo di Pasqua è stato offerto dalla compagnia aerea spagnola low cost Vueling, che per la prima volta ha inviato sul nostro scalo l’Airbus A320-271Neo (EC-NDC), con la variopinta decorazione speciale dedicata all’evento internazionale “Eurovision Song Contest 2022”, evento per il quale sono attesi più di 50.000 passeggeri transitanti da Caselle.
La compagnia è stata scelta come “Official Airline” (compagnia ufficiale) di questa importante manifestazione canora internazionale.
La Vueling da anni collega il capoluogo piemontese con la città di Barcellona e fa parte del Gruppo I.A.G. (International Airlines Group), holding internazionale che raggruppa alcune tra le più importanti compagnie aeree come: British Airways, Iberia e Iberia Express, Air Nostrum, Level, Aer Lingus, ed è il settimo gruppo al mondo come importanza, con una flotta di oltre 530 aerei che trasportano non meno di 118 milioni di passeggeri (pre Covid).

 

60 anni dell’aeroporto di Levaldigi

In concomitanza dell’inaugurazione del volo Ryanair, Cuneo Levaldigi-Roma Fiumicino del 28 marzo (vedi Cose Nostre aprile 2022), è stato emesso un annullo speciale a cui hanno partecipato le Poste Italiane per le celebrazioni del 60° anniversario della GEAC, Società di Gestione Aeroporto di Cuneo Levaldigi S.p.A.
L’annullo realizzato nel formato ovale, contornato dalla legenda “Anniversario Cuneo Airport”, riproduce le due date 1962-2022 e la scritta 60°, con l’immagine di un aereo in volo verso il futuro, ed è stato timbrato sulla cartolina emessa per l’occasione.
Chissà se anche la SAGAT il prossimo anno festeggerà adeguatamente l’evento del 70° anniversario dall’inaugurazione dell’aeroporto di Torino Caselle, avvenuta il 6 giugno 1953.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.