Anche la sala del parlamentino di Palazzo Mosca ove si è svolto il Consiglio Comunale del 4 novembre sembra essersi tinta del color viola della gentilezza. Interrogazioni non strabordanti, molto fairplay fra maggioranza e opposizioni, la mozione di Progetto Caselle 2027 su Pino Masciari approvata all’unanimità.

Vediamo i dettagli.

Interrogazioni. Endrio Milano: prestare attenzione nei lavori pubblici alle barriere architettoniche. Paolo Gremo: cosa si pensa di fare per il parco giochi di via Colombo, ove il cantiere aperto dalla precedente amministrazione è stato interrotto. Luca Baracco: 1) quali iniziative per favorire anche a Caselle il nascere di comunità energetiche; 2) a 5 mesi dal cambio d’amministrazione, non è stata ancora attivata la Commissione Pari Opportunità; 3) il problema dell’Indice di Vulnerabilità IVSM che impedisce ai comuni del nord di ottenere finanziamenti per i progetti di rigenerazione urbana. Andrea Fontana: 1) spostare in orario più tardo il Consiglio Comunale per favorire la partecipazione; 2) chiarimenti sui conguagli TARI; 3) il problema delle vie private ad uso pubblico: saranno acquisite dal Comune?

Comunicazioni del Sindaco. Nell’ambito dell’adesione di Caselle al progetto Costruiamo Gentilezza, Stefano Sergnese è stato individuato come Assessore alla Gentilezza. Viene data lettura di una relazione di sintesi del sindaco sullo stato delle attività per il mantenimento dei sette edifici scolastici di competenza comunale. Lunedì 7 novembre è fissata un’audizione del Sindaco in Prefettura a proposito del futuro possibile riutilizzo dei due immobili sequestrati alle mafie.

La dott.sa Verneau nel suo primo Consiglio Comunale a Caselle nel dicembre 2019

Servizio di Segretaria Comunale: non più con Leinì, ma con Santena. Il servizio di Segreteria Generale viene attualmente fornito in forma associata fra il Comune di Leini e il Comune di Caselle, con la condivisione della dott.sa Diana Verneau  per il 70% del suo impegno lavorativo a Leini e il 30% a Caselle. Tale quota di tempo non è più ritenuta sufficiente per le esigenze di Caselle, anche a seguito del trasferimento del dott. De Leo in altra sede, e della decisione dell’Amministrazione Marsaglia di non procedere alla sua sostituzione con altro Dirigente Amministrativo. Si è deciso pertanto di procedere allo scioglimento consensuale della convenzione con Leinì, e di proporre la stipula di una nuova convenzione con il Comune di Santena, a cui la quota del 30% di un nuovo Segretario Generale, da scegliere tramite apposito bando, sarebbe sufficiente. Nella discussione che ne segue, il consigliere Baracco esprime alla dott.sa Verneau il suo ringraziamento per l’impegno e la competenza dimostrate in questi anni non facili per la vicenda di Mappano, con le complicazioni legate alla pandemia. Il sindaco Marsaglia si associa al ringraziamento. Nella successiva votazione, il provvedimento passa con gli 11 voti della maggioranza e le 4 astensioni dei consiglieri di opposizione.

La mozione per Pino Masciari. Il contenuto della mozione viene presentato dal proponente Endrio Milano capolista di Progetto Caselle 2027: si tratta di chiedere l’immediato ritiro del provvedimento, deciso nelle settimane scorse dal Ministero dell’Interno, di revoca della scorta al testimone di giustizia Pino Masciari, su cui pende una “sentenza di morte” della ndrangheta, e alla sua famiglia. La mozione impegna inoltre Sindaco e Giunta ad avviare le pratiche per conferirgli la cittadinanza onoraria casellese. Nella successiva votazione, con cui alle 19,30 si chiude il Consiglio Comunale, la mozione viene approvata all’unanimità.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.