19.4 C
Comune di Caselle Torinese
sabato, Luglio 13, 2024

    Natale con Cascina Blu

    I mirtilli fanno molto bene alla salute e per questo sono definiti “super frutti”. Dal punto di vista nutrizionale contengono poche kcal e per l’85% sono formati da acqua; contengono pochissimi grassi e una buona quota di fibre. Forniscono sodio, fosforo, potassio e calcio ma soprattutto forniscono vitamina B1, B2, B3, C ed A.
    Sono tra i cibi con il più elevato potere antiossidante, utili a contrastare l’invecchiamento cellulare.

    Ecco perché anche quest’anno tra giugno e luglio i mirtilli di Cascina Blu, di Alberto e Laura Valentino, ci hanno conquistato con la loro dolcezza ed il calore del sole. Deliziosi da gustare al volo in una breve pausa  durante un giro in bicicletta davanti al chiosco di Strada Coasso, in quel di Rossignoli a Ciriè, racchiusi appena colti in un cestino eco sostenibile, ottimo spuntino per ogni momento della giornata. Ottimi anche da sgranocchiare guidando in tutto relax lungo le strade di campagna nel rientro verso casa.

    La passione, lo studio e la tenacia di Alberto e Laura hanno fatto crescere e prosperare l’azienda, nata sui terreni e nella cascina dove Dino, nonno di Alberto, immagazzinava le sue mele per fornire i Mercati Generali di Torino, azienda che quest’anno ha festeggiato il quinto anno di vita, con l’aggiunta di altri filari, con nuovi prodotti dalla lavorazione dei piccoli frutti blu e con l’utilizzo dei social e di un sito internet completamente rivisto e aggiornato.

    Gentili come sempre, Alberto e Laura, tra un impegno e l’altro riescono a rassicurarci che ”i mirtilli stanno bene. Il vero problema è stato dato dal caldo notturno che non ha fatto riposare le piante. I sensori a 30 cm sotto le radici non hanno mai segnato temperature inferiori ai 27°C. L’irrigazione è stata possibile, ma la pioggia – mai giunta – avrebbe aiutato  eccome ad abbassare la temperatura concedendo un po’ di riposo alle piante.

    Qualitativamente parlando è stata un’ estate eccellente. Il caldo ha fatto iniziare la stagione assolutamente nei tempi corretti e ha portato le piante a sviluppare frutti ad alto grado zuccherino. Per contro quantitativamente abbiamo registrato un calo produttivo importante. Infine una violenta tromba d’aria è planata sui nostri campi. Il vento ad oltre 120 km/h ha causato la caduta di molti frutti ormai maturi.”

    Lo sguardo sempre attento al futuro permette ad Alberto e Laura di “ estendere la coltivazione e chiudere la piantumazione dei terreni circostanti la cascina con i lamponi che andranno ad affiancarsi ai mirtilli. Le piante produrranno i loro primi frutti solo nell’estate 2024. Per ora sono da studiare e conoscere sul campo”.
    Il catalogo quest’anno si è arricchito  di nuove interessanti proposte come  i “Mirtilli da Sgranocchiare”, i “Mirtilli Spiritosi” e la “Lavanda Spiritosa” e  prodotti in collaborazione con eccellenze artigiane del territorio.
    “Per il Natale – continuano i Valentino con entusiasmo- abbiamo pensato sia a confezioni semplici ed economiche, sia a composizioni in eleganti scatole in legno con i nostri prodotti uniti ad eccellenze artigianali del territorio quali i “Maestri del gusto”.

    Catalogo sul sito internet www.cascinablu.it. e sul contatto WhatsApp 3518169796.

    Confezioni natalizie al chiosco: martedì, venerdì e sabato 10-12.30;16-19.

    Strada Coasso, 29 Ciriè.

    Rispondi

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    - Advertisment -

    Iscriviti alla Newsletter

    Ricevi ogni giorno, sulla tua casella di posta, le ultime notizie pubblicate

    METEO

    Comune di Caselle Torinese
    nubi sparse
    18.4 ° C
    19.8 °
    16.8 °
    88 %
    4.1kmh
    75 %
    Sab
    27 °
    Dom
    28 °
    Lun
    29 °
    Mar
    30 °
    Mer
    30 °

    ULTIMI ARTICOLI

    SBAF, mamma mia che successo!

    0
    SBAF un grande successo per la prima edizione della Street Beer Alpin Fest, organizzata dal Gruppo Alpini, dai commercianti, dalla Pro Loco...

    Due nuovi militi