23.1 C
Comune di Caselle Torinese
giovedì, Luglio 25, 2024

    Michele Rubino, un artista a spasso per la musica e il mondo

    Un prestigioso nuovo casellese

    Quando arrivi nella casa in Strada Aeroporto, la casa di Michele Rubino, ti rendi conto che stai entrando in una casa vissuta da un artista. Se poi l’artista è un fotografo professionista con esperienza cinquantennale di scatti, allora sei entrato fin da subito nel mondo di quest’arte raffinata che ti fa comprendere di quanti istanti effimeri sia fatta la vita.
    Ed è ciò che piace delle fotografie: esse catturano un momento che è finito per sempre ed è impossibile da riprodurre, ma proprio perché è stato fissato indelebilmente dal fotografo diventa infinito.
    Alle pareti della stanza dove ci fermiamo a chiacchierare, scatti meravigliosi, istantanee di attori e cantanti famosissimi. Tutti ripresi da Michele Rubino, che con estrema naturalezza si racconta:
    “Sono nato 71 anni fa e abito a Caselle da poco più di cinque.
    Sono arrivato qui, consigliato anche da un amico di Borgaro che mi ha suggerito Caselle, e poi perché amo tantissimo gli aerei”.
    E la fotografia?
    “Avevo 6 anni e già mi affascinavano i profumi della camera oscura, ho poi proseguito in una scuola di fotografia professionale a Torino, mi sono diplomato dopo 4 anni di studio e poi…e poi decidi di vedere il mondo con gli occhi della fotocamera.”
    Prosegue Michele informandoci di avere girato il mondo intero, dall’India alla Birmania, dal Sud America, dove per poco non viene arrestato in Perù dai terroristi di Sendero Luminoso, il Movimento rivoluzionario di ispirazione maoista che mirava all’instaurazione del socialismo in Perù, al Nord Africa, all’Europa intera.
    Ma il suo obiettivo vero, è sempre stato quello di catturare scatti… musicali.
    Artisti, tantissimi sono stati immortalati da Rubino: Sandra Milo, i Rolling Stones, Francesco Degregori,

    Lucio Dalla, Gino Paoli, Ornella Vanoni, gli Inti-Illimani, Riccardo Cocciante, Angelo Branduardi e tanti tanti altri.

    Altra passione, ci diceva Michele, quella degli aerei, tanto che i suoi scatti si sono fermati su tanti velivoli e sul prestigioso Concorde francese. Proprio per incarico della Air-France Michele Rubino si recò a Parigi e fotografò in esclusiva il prestigioso Concorde che, purtroppo dopo un terribile inidente,oggi non vediamo più volare nei cieli.
    Rubino è tornato a fotografare i più grandi concerti che si sono tenuti a Torino e in Italia e ora fa base a Caselle, dove vive e dove ci dice che vorrebbe tanto poter arricchire la nostra città delle sue foto e magari anche in aeroporto, dove i passeggeri in arrivo e partenza potrebbero gustare momenti magici di eventi famosi torinesi.
    Anche a Caselle ci dice gradirebbe poter allestire una mostra fotografica e aggiunge:”Sotto i portici del Palazzo Civico, che sono bellissimi”
    Chissà che non si possa realizzare. E noi di Cose Nostre ci siamo già prenotati per il vernissage.
    Uscendo restiamo colpiti da una foto fatta da Michele a Mario Monicelli, con una dedica vergata dallo scrittore Aldo Colonna Fegatelli: “C’è gente intristita e vecchia a vent’anni. Mario è l’ironia, l’allegria, l’impegno, la voglia di non mollare la capacità di stupirsi ancora”.
    Ed è esattamente la copia del nostro artista dello scatto: Michele Rubino.
    Lui, gli obiettivi, le macchine fotografiche a tracolla, a passeggio per il mondo.

    Rispondi

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    Mauro Giordano
    Mauro Giordano
    Sono nato a Torino il 23 settembre 1947, dove ho studiato e lavorato in tre aziende del settore servizi fino a tutto il 2005, quando, raggiunta l’età pensionabile ho potuto lasciare tutti i miei incarichi. Risiedo a Caselle dal 1970, anno in cui mi sposai trasferendomi da Torino nella nostra città. Fin dal 1970 ebbi l’onore di conoscere ed apprezzare il fondatore del mensile Cose Nostre, il dottor Silvio Passera, il quale fin dal primo numero mi propose di scrivere notizie relative alla Croce Verde, ente di cui facevo parte come milite a Torino e poi come milite della Sezione di Borgaro, poi divenuta Sezione di Borgaro-Caselle essendo stato il fondatore del sodalizio nel 1975. Una più corposa collaborazione con il giornale è avvenuta negli ultimi tempi e sotto la direzione di Elis Calegari, anche per effetto del maggiore tempo disponibile. Attualmente collaboro - con piacere e simpatia -anche alla stesura di notizie generali, ma sempre con matrice sociale. I miei hobby sono sempre stati permeati da una grande curiosità di tutto ciò che mi circonda: persone, fatti, lavoro, natura, buon umore e solidarietà. Ho avuto modo di conoscere tutta l’Italia, ed è questo il motivo che ora desidero dedicare tempo a “Cose Nostre”.

    - Advertisment -

    Iscriviti alla Newsletter

    Ricevi ogni giorno, sulla tua casella di posta, le ultime notizie pubblicate

    METEO

    Comune di Caselle Torinese
    nubi sparse
    21.9 ° C
    22.9 °
    20.5 °
    83 %
    2.6kmh
    64 %
    Gio
    28 °
    Ven
    28 °
    Sab
    30 °
    Dom
    32 °
    Lun
    27 °

    ULTIMI ARTICOLI

    Sulla strada 2024

    0
    Good morning Cose Nostre! Il titolo del pezzo non si riferisce al lavoro notturno di certe signorine, ma alle vacanze in moto che per fortuna...