Il 25 novembre si celebra la Giornata Mondiale contro la violenza sulle donne. La Giornata è stata istituita, nel 1999, dall’Assemblea dell’ONU, e la data è quella in cui furono violentate ed uccise, nel 1960, nella Repubblica Domenicana, le tre sorelle Mirabal.

A Caselle Torinese la celebrazione di questa giornata è alla quarta edizione. L’anno scorso vennero organizzate, dall’assessora Angela Grimaldi di concerto con la Commissione Pari Opportunità, due Camminate non competitive, di cui una riservata agli studenti dell’Istituto Comprensivo.

Quest’anno i vincoli imposti dalla pandemia impediscono lo svolgimento in gruppo delle camminate, che saranno sostituite da staffette “virtuali”. “Sarà un’occasione per riflettere e tirare le somme sul fenomeno dilagante della violenza alle donne” spiega la presidente della Commissione Pari Opportunità Loredana Bagnato. L’Assessora Angela Grimaldi: “Non ci fermeremo mai di contrastare fermamente ogni forma di violenza sulle donne e sui minori, coinvolti loro malgrado in questa macchina di distruzione. E non ci fermeremo neanche in questo 2020, anno funesto che non avremmo pensato di vivere neanche nei peggiori dei nostri incubi”.

Tornando al programma della manifestazione a Caselle, in piazza Boschiassi verrà montata un’installazione, che rimarrà per qualche settimana: si tratta di un flash(im)mob che vorrebbe simbolicamente sostituire l’appuntamento sportivo non competitivo. Verranno inoltre realizzate brevi interviste da pubblicare sui canali social. Alle 19,30 partirà una staffetta virtuale, sui canali social della Commissione Pari Opportunità e di Caselle a Casa Tua, con ospiti collegati da tutta Italia fino alle 23,30.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.