Si avvicinano al centinaio, secondo i dati forniti dagli organizzatori, i partecipanti che hanno risposto, nella mattinata di domenica 13 febbraio 2022, all’invito per la camminata non competitiva proposta dall’Assessorato allo Sport di Caselle, “Ama … i tuoi passi”, giunta quest’anno alla seconda edizione.

«Nel titolo scelto sono racchiusi tutti gli aspetti fondamentali dell’iniziativa – aveva spiegato l’assessora Angela Grimaldi – I tuoi passi, intesi come voglia di uscire, bisogno di camminare, di fare attività fisica, di ripartenza dopo mesi di stop”. “E che siano passi di ricostruzione …” questo l’auspicio rivolto da Angela Grimaldi ai partecipanti.

Poi, alle 10,30, la partenza dei camminatori, che includevano anche il sindaco Luca Baracco, su un tracciato lungo circa 4 km che ha costeggiato le sponde della Stura.

Arrivati alle Fontanelle di Prussia, in Borgata Francia, un particolare allestimento, come visibile nelle foto, attendeva i partecipanti alla camminata, che hanno poi ricevuto un kit omaggio.

Oltre all’Assessorato allo Sport, hanno collaborato per la riuscita della manifestazione l’Informagiovani, il Centro Incontro Caselle (presente con diversi associati guidati da Ambrogio Martufi), l’Oratorio, l’Associazione E.S.C.I e la Commissione Pari Opportunità.

È già trascorso un anno dalla prima edizione di “Ama…i tuoi passi”, tra alti e bassi, aperture, chiusure, varianti e prevenzione. Un altro anno complicato che sottolinea più che mai la necessità di ritrovare una normalità. E in questo lo sport può aiutare. Il camminare, in particolare, permette di bruciare calorie e quindi tenere sotto controllo il peso corporeo, migliora l’equilibrio e la postura, favorisce la circolazione del sangue e l’attività del cuore , ma soprattutto è una attività che non richiede una forma fisica di elevato livello, né una capacità motoria specifica; può inoltre essere praticata con facilità quasi ovunque, senza richiedere un abbigliamento o attrezzatura particolare.

Spinta dalla consapevolezza e certezza che camminare insieme sia un valore aggiunto che risponde ad un bisogno umano di socialità, l’Amministrazione Comunale – Assessorato allo Sport – ha deciso di organizzare un nuovo appuntamento per l’iniziativa denominata “Ama… i tuoi passi”. La camminata non competitiva  si svolgerà domenica 13 febbraio 2022, nel rispetto di tutte le normative vigenti. «Nel titolo scelto sono racchiusi tutti gli aspetti fondamentali dell’iniziativa – ricorda l’Assessora alle Politiche Assistenziali con delega alla promozione delle attività e delle manifestazioni sportive Angela Grimaldi – ‘I tuoi passi’ intesi come voglia di uscire, bisogno di camminare, di fare attività fisica, di ripartenza; ‘Ama’ la prima forma d’amore è verso se stessi che si fonde inevitabilmente con la natura che ci dona energie, buon umore, vita… L’evento è organizzato, non a caso, nel giorno di San Valentino dando però un’ accezione più ampia alla giornata: il valore dell’amore verso chi ci sta accanto e ci sostiene e verso la natura stessa con la quale abbiamo perso il contatto e della quale desideriamo riscoprire i sapori, i profumi, e verso se stessi, ma ancora il primo passo per combattere la sedentarietà».

Il percorso si snoderà a Caselle lungo il torrente Stura, con ritrovo alle ore 9,45 al piazzale Grande Torino. Lo slogan per la manifestazione è “Partecipa anche tu con chi ami” perché rivolto alla comunità tutta: infatti, è possibile partecipare anche, ad esempio, con il proprio amico “Fido”. Obiettivo è quello di stare in compagnia, all’aria aperta, riconquistando la socialità in sicurezza. «Abbiamo bisogno di messaggi positivi, di ritrovare motivazioni e da sempre lo sport è l’ingrediente segreto. Il periodo trascorso e che, sotto certi aspetti, stiamo ancora vivendo, ha favorito la sedentarietà e ha lasciato spazio alla solitudine, creando i presupposti in alcuni casi per un crollo psicologico aggravato dalle innumerevoli problematiche finanziarie – prosegue Angela Grimaldi – e allora ri-innamorarsi dei nostri passi diventa fondamentale, facendone uno alla volta. Ecco il messaggio da lanciare a chi parteciperà alla nostra camminata».

Ogni partecipante sarà omaggiato di un kit a sorpresa.

L’Associazione “IO x Caselle” parteciperà alla manifestazione benefica e sportiva “Just The Woman I Am”, organizzata dal CUS Torino e giunta alla 9° edizione.

JTWIA è l’evento che dal 2014, attraverso una corsa/camminata di circa 5km aperta a tutti, raccoglie i fondi per la ricerca universitaria sul cancro, promuove la prevenzione, i corretti stili di vita, l’inclusione e la parità di genere.

L’Associazione “IO x Caselle” ha aderito come Gruppo alla manifestazione sportiva in modalità “Virtual”. Uomini, donne, bambini sono invitati a partecipare a questo evento, che si svolgerà il 6 marzo, all’aria aperta, per fare insieme una passeggiata, camminata o corsa tra le vie e i prati del nostro paese. Nelle prossime settimane sui social sarà divulgato il tracciato e l’orario della partenza

Chi è interessato a partecipare all’evento e vuole iscriversi per partecipare alla JTWIA in versione casellese, può compilare il modulo https://forms.gle/dFQtviBDYKNZEGgQ6 ; verrà quindi ricontattato via Whatsapp con le istruzioni dettagliate per iscriversi e pagare la quota di partecipazione.
In alternativa, domenica 23/1 dalle 10 alle 12, presso il bar in piazza Boschiassi, l’Associazione “Io X Caselle” sarà presente per raccogliere le iscrizioni e rispondere alle eventuali domande.
Le iscrizioni dovranno pervenire entro il 6/2 per poter ricevere i kit personalizzati. I kit potranno essere ritirati a Caselle (seguiranno dettagli).
Il costo dell’iscrizione è di 20,00 euro a persona e comprende:
– maglietta personalizzata con logo dell’associazione
– pettorale personalizzato con un NICKNAME DI MASSIMO 10 caratteri
– welcome Bag
– diploma di partecipazione scaricabile online

Altre informazioni sul sito ufficiale https://jtwia.org/

Con la giornata festiva del primo Novembre, in cui cade la festività religiosa di Ognissanti, si apre anche il periodo dedicato alla commemorazione dei defunti, con la tradizionale visita ai cimiteri. Questo momento dell’anno si chiude con la Festa delle Forze Armate, il 4 novembre.

Nelle due locandine che seguono il programma delle attività previste per lunedì 1 Novembre dall’Amministrazione Comunale di Caselle, e gli orari della navetta messa gratuitamente a disposizione della cittadinanza per favorire la visita al cimitero.

Nel pomeriggio di sabato 23 ottobre 2021, nella chiesa dei Battuti di Caselle, si è svolto il Primo Convegno Organistico Concone. Dalle 14,30 alle 19, si sono alternati alle tastiere del prestigioso organo, costruito negli anni 1755/1756 dai fratelli Concone di Asti, i seguenti musicisti:

L’organista Malandra con Emanuela Liuzzo al flauto

– alle 15 Giovanni Barone

– alle 15,30 Sandro Frola

– alle 16 Davide Tonso

– alle 16,30 Roberto Stirone

– alle 17 Luigi Malandra, accompagnato dalla flautista Emanuela Liuzzo

– alle 18 Massimo Caracò.

Una maniera per valorizzare lo strumento, fiore all’occhiello della settecentesca chiesa affacciata sulla centralissima piazza Boschiassi, e della quale nel corrente anno 2021 decorrono i trecento anni dalla costruzione, avvenuta nel 1721.

Molto successo, alla Fiera d’Autunno di domenica 17 ottobre, hanno riscosso le esibizioni e gli spettacoli che nel corso della giornata si sono tenuti nello scenografico spazio davanti al municipio. Al mattino, il concerto del New Alveo Choir diretto dal maestro Davide Motta Frè. Nel pomeriggio, alle 16, il concerto della Filarmonica La Novella diretta dal maestro Andrea Scavini. Gran finale alle 17 col circo Bipolar.

Eccone alcuni momenti nel fotoreportage di Rosella Pozzati.

 

L’anno scorso, nei giorni della Festa Patronale della Città dell’Aeroporto, le manifestazioni del Settembre Casellese si erano limitate a pochi eventi, per lo più culturali, che potevano più facilmente garantire il distanziamento sociale.

Per l’edizione di quest’anno, con condizioni più favorevoli, è stato elaborato un ricco calendario di eventi, alcuni statici, altri di movimento, che hanno già preso avvio nei primi due week end del mese.

Con le necessarie precauzioni: alla Notte Bianca non sarà infatti ammesso chi non possiede il Green Pass.

«Per il comparto Commercio si è pensato di utilizzare il Settembre Casellese per organizzare degli eventi per dare la possibilità al territorio di rilanciarsi e ripartire per ricreare quel progetto di comunità che ci sta tanto a cuore e sul quale abbiamo lavorato in questi anni. Un progetto che, purtroppo, l’emergenza Covid ha frenato. Per fortuna, però, i contatti con il mondo associativo anche nei periodi più difficili dell’emergenza sanitaria ci sono sempre stati, grazie agli strumenti resi disponibili dalla tecnologia. Abbiamo scoperto che oggi si può non essere soli anche nei momenti in cui non è possibile vedersi di persona» afferma l’Assessore al Commercio e alle Attività produttive, Paolo Gremo. Due sono gli eventi in programma, il 18 e 19 settembre 2021. Il primo ha il significativo titolo “Una notte bianca per ricominciare” ed è in programma sabato 18 settembre 2021, a partire dalle ore 20,00, con punti di ristoro e street food a cura dei locali del Centro Storico e tanta musica dal vivo in diversi punti della Città. «Il titolo dell’evento è un messaggio per annunciare – aggiunge l’Assessore Gremo – che il territorio ha voglia di rimettersi in gioco e tornare a fare comunità attraverso tutta una serie di attività aggregative per rilanciare l’immagine di quelle attività commerciali che molto hanno sofferto in questo periodo di pandemia. Protagonisti della serata saranno anche alcuni gruppi musicali, quasi tutti di Caselle T.se, che si esibiranno dal vivo. Alcuni di questi, composti da musicisti giovanissimi, hanno costruito la loro esperienza musicale proprio nella nostra Sala Prove, grazie al progetto portato avanti dai Servizi Giovani del Comune. Esordire dal vivo per questi ragazzi sarà il coronamento di un progetto, iniziato tanti anni fa. Voglio ringraziarli tutti perché per la loro Città si sono messi a disposizione gratuitamente». Un ringraziamento, poi, Gremo lo rivolge al comparto della somministrazione «Per averci assecondato nel riportare alla ribalta il “salame di turgia” già 20 anni fa compreso come prodotto tipico nel “Paniere” dell’allora Provincia di Torino e Caselle T.se indicata come “capitale” di questo prodotto. Un tema di grande attualità in questo momento in cui si sta molto discutendo di “Distretti del cibo di qualità”. Distretti che la Regione Piemonte ha approvato nel novembre scorso. Da Caselle T.se rilanciamo questo messaggio e stiamo già ragionando con altri Comuni per crearne uno su questa fetta di territorio».

Per quanto riguarda l’organizzazione della Notte Bianca l’Assessore spiega le difficoltà riscontrate che non sono certo poche se si considera che, oltre all’applicazione della Legge Gabrielli sulla sicurezza, vanno aggiunte tutte le norme e prescrizioni Covid contenute nel DPCM del Governo. Quindi i punti di ingresso saranno presidiati e non sarà consentito l’ingresso a chi non sia in possesso del Green Pass. Inoltre, sarà allestito un Punto Covid della Croce Rossa per qualsiasi evenienza. Il controllo sarà capillare. «Quello della vaccinazione contro il Covid è un tema che, personalmente e come Amministrazione, ho molto a cuore perché è l’unico spiraglio che abbiamo per uscire dal tunnel della pandemia e tornare ad essere comunità – spiega Gremo – ma per far parte di una comunità bisogna adeguarsi ed accettarne le regole. In questi ultimi anni la scienza e la medicina hanno fatto passi da gigante su molti fronti grazie proprio alla ricerca. Oggi è il nostro turno: dobbiamo abbandonare l’egoismo per il bene comune».

Domenica 19 settembre 2021 è invece in programma il Mercato straordinario con la partecipazione di “Crocetta in Tour” e in collaborazione con Confesercenti. «Una scelta per rilanciare – afferma Gremo – il comparto non alimentare che ha subito le chiusure perché riteniamo che tutto il territorio debba tornare alla ribalta. In questo caso il Green Pass non sarà richiesto perché, purtroppo, i mercati a livello nazionale non sono regolati dal DPCM, quindi spetterà agli operatori dei banchi, in caso di assembramento, far mantenere il distanziamento e l’uso della mascherina».

Per il secondo anno consecutivo, salta tutta la parte “profana” della festa che tradizionalmente interessa, a cavallo del primo fine settimana di settembre, la Borgata Madonnina.

Cinque serate di festa, organizzate, sempre in maniera inappuntabile, dal comitato di borgata “J’Amis d’la Madunina”. Ma non solo festa di borgata. Sia il padiglione gastronomico che il ballo a palchetto in genere attiravano anche tanta gente da fuori. Per molti casellesi questa festa coincide col ritorno a casa, dopo le ferie d’agosto. E serpeggia già un po’ di nostalgia per quanto capitava nelle varie serate, come il pranzo del Borgo la domenica, l’elezione delle miss il lunedì sera (nella foto, l’edizione del 2017), o l’atteso appuntamento con il Gran Bollito alla Piemontese nella serata di chiusura del martedì.

Questo secondo anno di sospensione della festa, per il protrarsi dell’evento pandemico, è coinciso anche col rinnovamento del direttivo dell’Associazione, col passaggio del testimone come presidente, avvenuto a dicembre scorso, da Lino Crusiglia a Stefano Sergnese. “Dopo 31 anni era giusto lasciare spazio ai giovani” il commento del presidente uscente. “Speriamo fortemente che col prossimo anno si possa ripartire con il programma completo” questo l’auspicio del neopresidente Stefano Sergnese.

L’appuntamento con la Messa della Madonnina rimane quest’anno per domenica 5 settembre, alle ore 9,30.

Sagre ancora al palo. Saltano per il secondo anno consecutivo i tradizionali appuntamenti organizzati sul nostro territorio dai Comitati di borgata e dalla Pro Loco: nell’ultimo fine settimana di luglio nella borgata Sant’Anna, il primo weekend di settembre per la Madonnina, seguito a metà settembre dal Costina Party al Prato della Fiera di Caselle. Serate basate sull’abbinamento fra orchestre da ballo e stand gastronomici, ancora viste con sospetto per il rischio di ritorni di fiamma del Covid. Nonostante il ritorno in “zona bianca”, troppe ancora le incognite per mettere in piedi eventi su più serate che richiedono comunque sforzi organizzativi nei mesi precedenti ed impegni finanziari non da poco.

Cinema sotto le stelle. Anche se con l’handicap dell’incognita meteo, le proiezioni cinematografiche serali all’aperto presentano l’indubbio vantaggio di essere considerate eventi statici, e quindi meglio gestibili in chiave di rischio Covid. Il Comune di Caselle ripropone pertanto,  nei lunedì sera, “Cinema sotto le stelle” nel ben collaudato spazio del cortile di Palazzo Mosca. Il cartellone, partito lunedì 12 luglio con “Deadpool”, prosegue lunedì 19 con il film di animazione della Dreamwoks “Il piccolo Yeti” e lunedì 26 con “Se mi vuoi bene”, commedia sentimentale con Claudio Bisio. Dopo la pausa di agosto, il cartellone cinematografico proseguirà lunedì 6 e lunedì 13 settembre (titoli non ancora disponibili).

Torna il teatro. Spostandoci a San Maurizio, nel suggestivo spazio all’aperto del prato davanti al sagrato dell’Antica Chiesa Plebana, sabato 17 luglio la Compagnia MagdaClan Circo con Alessandro Maida, finalista a Italia’s Got Talent, presenta “Sic Transit”. Inizio alle 21,30, ingresso gratuito ma con necessità di prenotazione  telefonando al numero 339.2542954.

Giovedì 22 luglio gli attori della Compagnia Nonsoloimprovvisando di Caselle eseguiranno, alle 17 per i più piccini, sotto i portici di Palazzo Mosca, letture teatrali de “Le avventure di Pinocchio”, la storia del celebre burattino, nato dalla fantasia di Carlo Collodi.

Teatro di strada i due giorni successivi in programma a San Maurizio: in piazza Martiri della Libertà farà tappa infatti il festival internazionale Lunathica, con artisti di strada provenienti da tutto il mondo; spettacolo serale venerdì 23 luglio, preserale sabato 24 luglio.

Tornando a Caselle, per sabato 4 settembre è preannunciato, da parte ANPI-Sezione Santina Gregoris e AEGIS, uno spettacolo teatrale. Ritornano infine le tre serate del Festival del Musical, venerdì 17 settembre, sabato 18 settembre e domenica 19 settembre, organizzato al Palatenda di Caselle da Nonsoloimprovvisando. Titoli non ancora disponibili.

Le proposte della Pro Loco. Un ricco programma di proposte ai soci e alla cittadinanza arriva dalla Pro Loco casellese, partendo dall’uscita serale per Torino Noir di sabato 24 luglio per arrivare domenica 26 settembre con la classica biciclettata fuori porta. Tutti i dettagli nell’articolo della Presidente Pro Loco Silvana Menicali pubblicato su questo numero del giornale.

Tornano Notte Bianca e Crocetta in Tour. Al momento di andare in stampa la notizia non è ancora definitiva, ma l’intenzione da parte dell’Associazione Commercianti sembra esserci: sabato 18 settembre per la Notte Bianca nel centro storico di Caselle, seguita domenica 19 dal mercato straordinario di Crocetta in Tour.

Alpini e Circolo Fotografico. Domenica 12 settembre gli Alpini del Gruppo di Caselle festeggiano il loro 93° compleanno con il pranzo in Sede. Non è invece prevista la tradizionale sfllata. Per il Circolo Fotografico al momento è confermata la serata di videoproiezioni dei soci del Circolo, venerdì 10 settembre nel cortile di Palazzo Mosca.

Spazio anche allo sport. Non ancora confermata ufficialmente, ma la data per la podistica Stracaselle sarebbe domenica 12 settembre. Certa invece la Giornata dello Sport organizzata per sabato 25 settembre dall’Assessora Grimaldi assieme alle associazioni sportive del territorio. Il giorno dopo domenica 26 settembre la già citata biciclettata Liberinbici.

Sono state inaugurate, martedì 22 giugno, le panchine viola simbolo della partecipazione della città di Caselle alla Settimana Nazionale della Gentilezza, che decorre quest’anno dal 21 al 27 giugno.

Le panchine erano state nelle settimane precedenti preparate, da un gruppo di volontari dell’associazione Io Per Caselle, nei posti più frequentati della città: la piazza Boschiassi, la scuola dell’infanzia, l’asilo nido, la piazza del mercato, il parco giochi e il Prato Fiera. Panchine dipinte di un viola squillante, con vernice e pennelli messi a disposizione dallo sponsor Edil Service Color. Su ognuna delle panchine, la frase scelta a Caselle per sostenere l’iniziativa: “La gentilezza è l’unico investimento che non fallisce mai”.

Un’iniziativa, quella delle panchine viola, lanciata nel dicembre del 2019 per la prima volta a livello nazionale a Quincinetto, dall’assessore alla Gentilezza Erina Patti e coordinata, a livello nazionale, dall’Associazione Cor et Amor.

A Caselle l’iniziativa è arrivata grazie a Sonia Fava, Insegnante per la Gentilezza, che l’ha proposta all’Amministrazione Comunale, che l’ha sottoscritta, come ha dichiarato il sindaco Baracco: “ritengo che la gentilezza rappresenti un valore comune”.

In piazza Boschiassi nel pomeriggio di martedì 22 giugno è avvenuta l’inaugurazione della panchina viola posta a lato del Castello. Un’inaugurazione fatta un po’ di corsa, per via di un cielo minaccioso che preannunciava pioggia. Seduti sulla panchina, una rappresentanza dei bimbi della Scuola dell’Infanzia, per nulla spaventati dal temporale imminente. Sintetico questa volta il discorso del sindaco Baracco (che ha scelto come frase da scrivere sul bigliettino lasciato sulla panchina la parola “ascolto”). Hanno poi salutato i presenti la dirigente scolastica Giuseppina Muscato (con la citazione dei versetti danteschi “tanto gentile e tanto onesta pare” riferiti alla donna amata dal sommo poeta), la presidente Angelica Bergero di Io Per Caselle e la presidente Pro Loco Silvana Menicali.

Assegnate, nel corso della cerimonia, le cariche di Mister Gentilezza a Federico Signore e di Baby Gentilezza a Beatrice Liscio, per l’impegno profuso dai due bimbi nell’attività di tinteggiatura delle panchine. La fascia di Miss Gentilezza è stata consegnata all’insegnante Serena Marino. Come proposta dei bimbi indirizzata al Sindaco, la maglietta di Assessore alla Gentilezza è stata consegnata al consigliere comunale Stefano Sergnese. E’ stata infine data notizia dell’assegnazione del titolo di Imprenditore alla Gentilezza a Mauro Pogliano, per la disponibilità sempre manifestata nel sostenere le iniziative delle associazioni del territorio.

In programma domenica 20 giugno alla Reggia di Venaria la prima “Festa della Nascita”, lo speciale evento di “benvenuto alla vita” dedicato ai neonati del 2020 e 2021.

L’iniziativa nasce dall’alleanza di tredici Comuni della cintura di Torino coinvolti dalla Città di Caselle Torinese (gli altri sono Alpignano, Borgaro, Chivasso, Ciriè, Foglizzo, Leinì, Moncalieri, San Mauro Torinese, Settimo Torinese, Venaria Reale, Volpiano) nell’adozione del Passaporto culturale, il pass del progetto “Nati con la Cultura” ideato dalla Fondazione Medicina a Misura di Donna, che consente alle famiglie il libero accesso nel primo anno di vita dei figli agli oltre 40 musei della rete di Abbonamento Musei, oggi riconosciuti Family and Kids Friendly.

Domenica 20 giugno, a partire dalle 10, i neonati con le rispettive famiglie saranno dunque accolti dal direttore della Venaria Reale e dai sindaci dei Comuni coinvolti nel progetto, per trascorrere un’intera giornata nei Giardini della Reggia, partecipando e assistendo anche a numerose attività ludico-ricreative e artistiche.

La partecipazione alla “Festa della Nascita” alla Reggia di Venaria è gratuita ed è rivolta alle neonate e ai neonati del 2020 e 2021 dei Comuni coinvolti con le loro famiglie o accompagnatori (2 persone per ogni neonato). Per aderire è necessario possedere il Passaporto culturale consegnato dai rispettivi Comuni  o semplicemente da scaricare dal sito www.naticonlacultura.it e prenotarsi entro il 18 giugno all’indirizzo email servizialpubblico@lavenariareale.it.

In caso di maltempo persistente l’iniziativa sarà rimandata al 27 giugno e sarà indispensabile ripetere la prenotazione entro il 25 giugno.

L’incontro preparatorio alla Reggia di Venaria

“Un bambino che legge sarà un uomo che pensa” questa la frase-simbolo della bella manifestazione che si è svolta giovedì 27 maggio, a partire dalle 17,30, sotto i portici di Palazzo Mosca.

Davanti alle vetrine dei Servizi Giovani, il sindaco Luca Baracco e l’Assessora alla Cultura Erica Santoro, assieme alla responsabile della Biblioteca Tiziana Ferrettino e al suo staff, hanno spiegato a una festante platea di bambini il motivo dell’incontro. Che era quello di festeggiare un particolare compleanno, quello della biblioteca di Caselle, che il 27 maggio festeggia i 41 anni di vita. Una festa per tutti, perché la Biblioteca è di tutti. Come ha ben spiegato la Santoro ai bambini, l’anno scorso la festa di compleanno si è tenuta in piazza Boschiassi, e come regalo di compleanno si è regalato alla Biblioteca Civica un nuovo nome, quello di “Jella Lepman”.

Quest’anno un altro diverso regalo: quello di uno spazio all’aperto. Uno spazio esterno, ricavato recintando con griglie di legno l’area a fianco dell’ingresso alla Biblioteca. Uno spazio a disposizione dei lettori, che potrà anche fungere per i ragazzi da aula studio con servizio Wi-Fi, nonché per letture collettive a voce alta, presentazione di libri ed incontri con gli autori.

Prima del taglio del nastro per inaugurare questo spazio, c’è stato uno spazio dedicato alle letture a voce alta, per il quale si sono prestati sindaco ed assessora alla Cultura.  La Giornata del 27 maggio da quest’anno diventa infatti anche la giornata di “mobilitazione” rivolta a tutta la cittadinanza, ed in particolare ai più piccoli, per diffondere l’importanza e la bellezza della lettura a voce alta, specie nelle famiglie.

La manifestazione, infine, si è chiusa con la distribuzione ai bambini presenti di libri in bookcrossing: circa 280 i volumi consegnati, omaggiati da diverse librerie di Torino e da Tempo Libro Education di Caselle.

 

A Caselle Torinese saranno inaugurate sei panchine viola

La Città di Caselle Torinese su iniziativa del Sindaco Luca Baracco e proposta dell’Insegnante per la Gentilezza Sonia Fava, ha aderito alla Settimana Nazionale delle Panchine Viola. Lo stesso primo cittadino spiega la motivazione della partecipazione:” ritengo che la gentilezza rappresenti un valore comune”. Per tale occasione sono state individuate ben 6 panchine nei posti più frequentati: la piazza Boschiassi, la scuola dell’infanzia, l’asilo nido, la piazza del mercato, il parco giochi e il Prato Fiera. Come da linee guida sulla realizzazione delle  panchine viola, ciascuna dovrà riportare una frase sulla gentilezza scelta dai promotori locali dell’iniziativa. A Caselle è stata scelta la seguente frase:” La gentilezza è l’unico investimento che non fallisce mai”. All’inaugurazione che è prevista il 22 Giugno è stata abbinata un’ulteriore buona pratica di gentilezza, ovvero ogni partecipante potrà lasciare sulla panchina viola un biglietto con una parola gentile.

 

La Panchina viola simbolo di gentilezza

La prima panchina viola a Quincinetto

La prima panchina della gentilezza di colore viola è stata inaugurata il 7 Dicembre 2019 a Quincinetto TO, ideata dall’Assessore alla Gentilezza Erina Patti. La sua funzionalità è stata proposta dai bambini della scuola primaria locale durante un laboratorio dedicato: sulla panchina viola si può fare la pace, ci si può dare un appuntamento, si può giocare insieme. Venne scelto il viola in quanto deriva dall’unione del rosso, che rappresenta la concretezza, e del blu, che simboleggia la profondità. Da allora già alcuni Comuni Italiani l’hanno riproposta.

 

Coinvolte le comunità locali e sportive

Il Progetto Nazionale Costruiamo Gentilezza (www.costruiamogentilezza.org) che ha come obiettivo, in 15 anni, di far diventare la gentilezza un’abitudine sociale diffusa, dopo aver sin da subito inserito la Panchina Viola nell’Archivio pubblico delle buone pratiche di gentilezza, ha programmato di favorirne la diffusione proponendo un’intera settimana nazionale dedicata alle panchine viola, dal 21 al 27 di giugno. In questo periodo oltre ai Comuni Italiani potranno inaugurare nuove panchine viola anche le società sportive, in quanto la panchina oltre ad essere un complemento d’arredo urbano è ricorrente anche nello sport. “L’inaugurazione delle panchine viola rappresenta un’opportunità per far conoscere concretamente l’importanza della gentilezza per accrescere il benessere delle comunità locali e sportive, in particolar modo quello dei bambini e dei giovani” spiegano dall’Associazione Cor et Amor che coordina l’attuazione del progetto nazionale.


I comuni e le società sportive hanno tempo sino al 19 giugno per aderire alla Settimana Nazionale delle Panchine Viola attraverso la piattaforma web del progetto nazionale Costruiamo Gentilezza.

 

Progetto nazionale Costruiamo Gentilezza

Costruiamo pratiche di gentilezza per accrescere il benessere della comunità mettendo al centro i bambini ed i ragazzi, affinché la gentilezza diventi un’abitudine sociale diffusa.

Qui di seguito i riferimenti per i contatti:

cell 328.2955915

web www.costruiamogentilezza.org

mail progettonazionale@costruiamogentilezza.org