24.5 C
Comune di Caselle Torinese
12 Ago 20 - 3:08

Tanta musica… restando a casa!

Anni addietro, in questa rubrica, avevo tracciato un quadro sulle modalità di fruizione della musica classica, e sui luoghi in cui la si può ascoltare: dal vivo (sale da concerto e teatri), a casa...

Dall’orecchio assoluto al silenzio assoluto

  La rara capacità di riconoscere all’istante le note musicali, persino scorporate dagli accordi - il cosiddetto “orecchio assoluto” posseduto da musicisti come Bach, Mozart, Beethoven - risiede in una caratteristica specifica del cervello. Distinguere...

Una donna per la musica

  Già in passato abbiamo avuto occasione di incontrare alcuni organizzatori della ricca vita musicale torinese, responsabili delle associazioni che offrono quel tessuto di concerti classici che, nelle sedi più varie, animano i pomeriggi e...

Il Gran Mogol conquista Vienna

  Nel mese di luglio del 1792 a causa della guerra scoppiata su tutti i fronti, Franz Joseph Haydn, che tornava a Vienna dopo i trionfi londinesi, fu costretto a fare un lungo giro e...

Duecentoquarantonovesimo di cosa?

  Il 16 dicembre scorso è stato il 249°. Duecentoquarantanovesimo di cosa? chiederete voi, un po’ incuriositi e un po’ spazientiti. Ma si chiede? - rispondo io - il duecentoquarantanovesimo compleanno di Beethoven! Non ricordate Linus,...

Una “Risurrezione” della Giovane Scuola

  “Giovane Scuola” è una definizione, nata all’epoca in ambito giornalistico e oggi accolta dalla musicologia, che identifica i compositori d’opera italiani attivi tra la fine dell’Ottocento e l’inizio del Novecento. Come definizione è assai...

Concerti preziosi

  L’Avvento spesso rischia di essere ‒ anche per i credenti ‒, non tanto un tempo di meditazione e preghiera in attesa del Natale, quanto un periodo convulso assorbito da incombenze amministrative legate alla fine...

Avanguardie, che spavento!

La storia della Musica non conobbe mai un periodo come quello degli anni ’10 e ’20 del secolo XX, in cui tutto fu messo in discussione - o semplicemente respinto - fino a giungere...

Birre… all’opera!

Doverosa premessa: non sono un intenditore e nemmeno un appassionato di birra; in caso contrario, avrei probabilmente scritto questo articolo parecchio tempo fa. Anzi, fino a qualche anno addietro, di birra non ne bevevo...

Il “Canto degli Italiani” è torinese

L’altro giorno camminavo a passo rapido nel centro storico cittadino. Nel punto in cui l’angusta via Barbaroux si allarga e per qualche decina di metri si arricchisce di portici e si immette in Via...

Un uxoricidio perfetto

Il mese scorso si è parlato delle vicissitudini compositive dell’ “Otello” di Verdi; un’opera che il melodrammaturgo di Busseto seppe realizzare dopo d’aver assorbito su di sé, come una spugna, tutte le sfumature della...

Inaugurazione orientaleggiante per il Regio

Un mese fa, su questa pagina, si parlava del cambio di management al Teatro Regio, e di come l’arrivo del nuovo sovrintendente Sebastian Schwarz (il quale – nel mio articolo era solo ipotizzato, perché...

La lunga gestazione di Otello

Forse perché così travolgente e teatrale, la gelosia è di sicuro la passione maggiormente trattata da commediografi e musicisti. Che venga presa sul serio o per ridere, che sia oggetto di tragedia oppure di...

Vento di cambiamento al Regio

Nella primavera del 2018, il Teatro Regio fu investito da un terremoto che portò, a seguito della scoperta di un buco di bilancio, alle dimissioni dell’allora sovrintendente Walter Vergnano, con conseguente decadenza del direttore...

Amore e sangue per il “principe dei musici”

Un’arte così elevata e spirituale come la musica difficilmente potrebbe venire accostata alla brutalità dei fatti di sangue. Eppure alcuni suoi adepti ne sono rimasti coinvolti. Penso al noto compositore Alessandro Stradella, che nella...