21.6 C
Comune di Caselle Torinese
domenica, Aprile 14, 2024
    HomeMUSICAUNA VOCE POCO FA

    UNA VOCE POCO FA

    AstiLirica e Artitude: due festival in crescita

    All’inizio dell’autunno è mia abitudine raccontarvi che cosa io abbia fatto durante l’estate. E per alcuni anni ho avuto da narrarvi parecchie trasferte per spettacoli d’opera, attraverso l’Italia e l’Europa. Tappa fissa e irrinunciabile è sempre stato il Festival della Valle d’Itria di Martina Franca, dedicato alle rarità operistiche,...

    Una garanzia di competenza e imparzialità

    Era l’inizio del 2009: neolaureato, da pochi mesi avevo iniziato le mie prime collaborazioni con “Cose Nostre”. L’amico e collega Luca Rossetto Casel mi presentò a Stephen Hastings, all’epoca direttore della rivista “Musica”. Non mi pareva vero iniziare a scrivere per una delle principali testate specialistiche di musica...

    Il surreale nel quotidiano

    Chi frequenta con assiduità gli ambienti della musica, a Torino, avrà certamente avuto modo di conoscere, quanto meno di vista, un signore minuto, quasi sempre accompagnato dalla sua dolce metà, che sa conversare amabilmente, commentando con competenza e arguzia le performance dei musicisti. È “il critico dai capelli rossi”...

    Aspettando l’estate

    Se qualche lettore appassionato di musica, e in particolare di teatro d’opera, pensasse di dedicare uno scampolo della propria estate a viaggi musicali, farebbe bene a organizzarsi fin d’ora, per approfittare delle tariffe relativamente più vantaggiose dei mezzi di trasporto e degli alberghi, e per studiare con accortezza...

    Alessandro Padovani ci presenta “Il Flauto di Pan” e la rassegna “Musicae Donum”

    Alessandro Padovani, violinista e docente di musica, è fondatore e direttore della scuola “Il Flauto di Pan”, fiore all’occhiello di cultura musicale a San Maurizio Canavese. Lo abbiamo incontrato perché ci presentasse le sue attività, e soprattutto la rassegna concertistica “Musicae Donum”, che si svolgerà nei prossimi mesi. Alessandro, ci...

    Meyerbeer, chi era costui?

    Un mese fa, su questa pagina, si era parlato di alcuni compositori di famiglia ebraica le cui musiche sono state eseguite a Torino attorno al Giorno della memoria. Ma non si tratta certo degli unici compositori di origine ebraica. Ad esempio, l’Europa dell’Ottocento fu attraversata da un musicista ebreo...

    Per non dimenticare

    Da alcuni anni, il 27 gennaio si celebra il “Giorno della memoria” ‒ stabilito dall’ONU in coincidenza con la data in cui, nel 1945, fu liberato il campo di concentramento di Auschwitz ‒ per ricordare le vittime dell’Olocausto, lo sterminio nazista del popolo ebraico. Al pari delle altre giornate...

    Il bambino che non ascoltava musica

    C’era una volta un bambino… fermi tutti. Avviso ai lettori: questa non è una recensione, una presentazione o un resoconto di attività concertistiche. Non è nemmeno un approfondimento storico-musicologico o un’intervista a qualche personalità legata alla musica. Per una volta mi prendo una licenza e scrivo un racconto di...

    Un pò ‘d sossì e un pò ‘d lolà

    Non sempre gli itinerari di un ascoltatore di musica sono lineari. Capita che, inseguendo i propri interessi o seguendo le proposte delle istituzioni musicali cittadine, cogliendo le occasioni che si presentano sul proprio cammino o divagando su percorsi paralleli, si vivano esperienze non programmate o del tutto inattese. Come...

    La ripresa delle stagioni musicali a Torino

      L’autunno è tradizionalmente il periodo in cui riprendono le attività delle istituzioni che fanno spettacolo in città. Una tradizione che negli ultimi anni sembrava dovessimo dimenticare: nel 2020 le stagioni già programmate non sono potute partire per l’insorgere della seconda ondata di Covid; nel 2021 le programmazioni sono state...

    Una stagione al giro di boa

      Per gli appassionati di musica classica torinesi, e non solo torinesi, i concerti del Lingotto sono da decenni un imprescindibile punto di riferimento. Si sono sempre distinti per ospitare, nell’auditorium “Giovanni Agnelli”, le più celebri orchestre e i maggiori direttori e solisti internazionali. La rassegna è stata fondata e...

    L’estate del critico musicale

    A settembre, è mia abitudine raccontarvi che cosa ho fatto durante l’estate. Non mi illudo che tra i lettori ci sia grande interesse per i miei movimenti, ma, magari, qualcuno potrebbe essere incuriosito dalle stesse iniziative che hanno incuriosito me. Innanzi tutto, devo premettere che trascorro buona parte del...

    Un gelato che profuma d’opera

    Fin da bambino sono un amante del gelato. Ricordo ancora quando, nella stagione calda, dopo cena uscivo con mio padre per andare a gustare il mio dessert preferito. E ricordo un anno ‒ nel mio periodo universitario ‒ in cui “La Stampa” propose una maratona del gelato, e passai...

    Questo mese al botteghino…

    Le stagioni delle istituzioni musicali torinesi si sono concluse o volgono al termine. Si invitano i lettori a fare riferimento ai siti web per tenersi aggiornati sulla programmazione del prossimo autunno e su eventuali calendari estivi straordinari. Unione Musicale: (https://www.unionemusicale.it/) Nelle domeniche di giugno (eccetto il 19) e di luglio...

    Una vita con la musica

    Roberto Grosso, classe 1957, è noto, nell’ambiente della musica classica torinese, principalmente come accordatore di pianoforti: in questa veste frequenta da decenni tutte le principali sale da concerto della città. In realtà, la sua figura è assai più complessa, e la sua vita si muove nella musica a 360...