16 C
Comune di Caselle Torinese
venerdì, Giugno 14, 2024

    Le “Teste quadre”di San Maurizio

    Era il 21 luglio 2023 quando nasceva a San Maurizio il “Comitato Teste Quadre”. Giovanissima associazione sanmauriziese, nata un po’ per gioco, un po’ per passione e tanto per creare valore a questa bella realtà canavesana.
    Riccardo Alice è il presidente Alpino e l’ anima del gruppo che si è costituto con un regolare statuto, un direttivo e anche un simpatico logo. Un logo che può leggersi “Teste quadre”, ma anche “Feste quadre”, proprio come vuole essere lo spirito del presidente e dei suoi collaboratori.

     

    Li incontriamo in una sera stellata nel Palazzo Marchini-Ramello in Via Bertone, centro storico di San Maurizio. Un lascito al Comune da parte di una generosa signora sanmauriziese ha permesso al Comune stesso di operare una bellissima ristrutturazione, dove ora sono ospitate parecchie associazioni locali, come ci precisa l’assessore Sonia Giugliano che insieme ad Andrea Persichella ci accoglie all’interno di Casa Ramello. La novella associazione delle “Teste Quadre” doveva già esprimersi lo scorso settembre, ma la tragedia della dell’aereo caduto al Malanghero e la giusta conseguenza del lutto cittadino ha oscurato la prima parte della vita del nuovo sodalizio. Tuttavia, e senza scoraggiarsi, il presidente – coadiuvato da Stefano Colombrita , vice presidente e dai consiglieri, Adele Eboli, Lorenzo Mania, Andrea Santopaolo, e Cristian Bodo – ha messo in moto altri progetti e sono tanti quelli in fase di avvio. Tutti programmati dalla prossima stagione primaverile, a iniziare dalla “Cena in rosa”, organizzata in occasione del transito del Giro d’Italia proprio nella via principale di San Maurizio. Altro impegno importante sarà la riunione delle Pro Loco zonali a San Francesco, sempre in occasione del Giro d’Italia che vedrà proprio San Francesco sede di partenza e di arrivo di una tappa del Giro.
    Interessante anche capire l’origine e la scelta del nome, piuttosto singolare del gruppo. “Teste quadre” è il simpatico soprannome affidato ai sanmauriziesi, come ci spiega Sonia Giugliano, ed è legato a due credibili leggende. Entrambe sono correlate al campanile della chiesa parrocchiale, che, incompiuto nella sua guglia, ha l’aspetto tronco di un cubo. La prima leggenda vuole che il costruttore fosse deceduto tragicamente a seguito della caduta dal campanile in fase di costruzione; la seconda, forse più verosimile è invece la mancanza dei fondi necessari a terminare l’opera. Opera che avrebbe portato San Maurizio ad avere, dopo Valperga, il secondo campanile più alto del Canavese, come documentato storicamente negli archivi della chiesa parrocchiale. Invece il campanile è rimasto come lo vediamo ora, senza guglia, con l’aspetto austero di un monumento al quale manca la mano finale dell’artista che l’aveva progettata. Così questo gruppo di amici che hanno la grande voglia di stare insieme, cucinando, e servendo il loro paese, ha deciso di chiamarsi “Comitato delle teste quadre”. Tanta voglia di fare, tanta voglia di svagarsi e tanta voglia di creare un piccolo volano che possa attrarre giovani, ai quali il presidente Alice, lancia un appello: “Abbiamo bisogno di voi, di “teste quadre” pensanti giovani e dinamiche. Noi ci siamo, aderite al gruppo.”
    Ci congediamo lasciando loro alcune copie di Cose Nostre, con la promessa che alla prossima cena saremo presenti per partecipare e assaggiare quella specialità allo studio che vorrebbero chiamare il “Piatto delle teste quadre”.

    Rispondi

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    Mauro Giordano
    Mauro Giordano
    Sono nato a Torino il 23 settembre 1947, dove ho studiato e lavorato in tre aziende del settore servizi fino a tutto il 2005, quando, raggiunta l’età pensionabile ho potuto lasciare tutti i miei incarichi. Risiedo a Caselle dal 1970, anno in cui mi sposai trasferendomi da Torino nella nostra città. Fin dal 1970 ebbi l’onore di conoscere ed apprezzare il fondatore del mensile Cose Nostre, il dottor Silvio Passera, il quale fin dal primo numero mi propose di scrivere notizie relative alla Croce Verde, ente di cui facevo parte come milite a Torino e poi come milite della Sezione di Borgaro, poi divenuta Sezione di Borgaro-Caselle essendo stato il fondatore del sodalizio nel 1975. Una più corposa collaborazione con il giornale è avvenuta negli ultimi tempi e sotto la direzione di Elis Calegari, anche per effetto del maggiore tempo disponibile. Attualmente collaboro - con piacere e simpatia -anche alla stesura di notizie generali, ma sempre con matrice sociale. I miei hobby sono sempre stati permeati da una grande curiosità di tutto ciò che mi circonda: persone, fatti, lavoro, natura, buon umore e solidarietà. Ho avuto modo di conoscere tutta l’Italia, ed è questo il motivo che ora desidero dedicare tempo a “Cose Nostre”.

    - Advertisment -

    Iscriviti alla Newsletter

    Ricevi ogni giorno, sulla tua casella di posta, le ultime notizie pubblicate

    METEO

    Comune di Caselle Torinese
    nubi sparse
    16.6 ° C
    18.1 °
    15.3 °
    81 %
    5.1kmh
    75 %
    Ven
    21 °
    Sab
    21 °
    Dom
    23 °
    Lun
    25 °
    Mar
    22 °

    ULTIMI ARTICOLI

    Voglia di vendetta

    0
    Avete presente che emozioni forti si provano quando si subisce un torto? Sicuramente sì. Si può reagire provando una grande rabbia e si potrebbe...

    Vittoria !