16.3 C
Comune di Caselle Torinese
25 Maggio 2022, 5:15 am

Benvenuto, Duemilaventidue!


Benvenuto, 2022!

Ho pensato di scriverti come si scrive a un amico, perché così ti vorrei immaginare per i prossimi 365 giorni.

L’anno che verrà, come disse in una bellissima canzone Lucio Dalla, vorrei fosse non solo bello per tutti, che non fosse sempre Natale ma, soprattutto, rappresentasse salute per tutti e, che questa spada di Damocle che da quasi 24 mesi pende sul nostro capo, se ne andasse lasciando il posto a una vita normale… solo normale.

Ti scrivo con la speranza di poter mettere in cantiere tante iniziative per festeggiare un grande anniversario che quest’anno andiamo a presentare.

Quest’anno, caro 2022, il nostro giornale “Cose Nostre”, il periodico mensile casellese edito dall’ Associazione Turistica Pro Loco di Caselle Torinese, spedito anche in molte regioni d’Italia, compie ben 50 anni.

Non abbiamo mai mancato un numero uscendo a oggi per ben 549 volte, raccontando del nostro paese e dei nostri concittadini, esultando per bellissime notizie pubblicate e purtroppo rattristandoci per altre meno belle. Così abbiamo scritto la nostra storia.

Ogni mese 2000 copie finiscono nelle case dei nostri abbonati e vendute nelle edicole locali, da qualche tempo anche fuori paese, con grande soddisfazione del Direttore, del coordinatore editoriale e dei nostri bravissimi redattori e collaboratori.

Fiore all’occhiello delle iniziative che si si svolgeranno durante tutto il 2022 sarà il convegno nazionale di Gepli che si terrà, emergenza permettendo, il 3 e 4 Aprile. Saranno invitati i rappresentanti delle testate giornalistiche locali edite da alcune Pro Loco, circa una sessantina, sparse in varie regioni d’Italia.

Gepli fu creato dalla nostra Pro Loco nel 2012, e il primo convegno si tenne proprio a Caselle e poi negli anni a venire in diverse altre regioni. Quest’anno, in occasione del cinquantenario, e del decennale di Gepli, ritorneremo ad ospitare le testate giornalistiche proprio noi, qui a Caselle con una importante rassegna su questo particolare tipo di editoria locale.

Come vedi, caro 2022, le idee sono tante, e se ci sarà permesso faremo la nostra ormai tradizionale “Amatriciana” con Claudio Nardocci ai primi di febbraio. Nel mese di marzo si terrà la nostra annuale “Cena del Giornale” che quest’anno sarà una grande festa di compleanno; entro aprile si terrà la nostra Assemblea Annuale dei Soci e la presentazione del bilancio; sempre ad aprile il convegno Gepli di cui vi ho parlato prima; a maggio tra le tante idee da sviluppare c’è anche una collaborazione con la Confraternita di Santa Croce sotto il titolo dei Santi Pietro e Paolo, più nota come “I Battuti”, nata nel 1721 e che nel 2021 ha festeggiato i trecento anni di presenza, grande patrimonio di fede, arte, storia e cultura casellese.

Ospiteremo sicuramente uno spettacolo teatrale in dialetto piemontese, collaborando con l’Associazione Casellese “La Forgia”, con la quale lavoriamo in sintonia da diversi anni.

Proporremo visite culturali nella vicina Torino e nella nostra regione, grazie alla brillante organizzazione che il nostro vicepresidente Paolo Ribaldone è bravissimo a proporrre.

Abbiamo messo in cantiere due rassegne musicali con artisti della zona, un concerto con la “La Filarmonica la Novella” che nel 50° di fondazione della Pro Loco nel 2019 ci regalò una marcia appositamente dedicata a noi.

Vorremmo riproporre delle serate culturali con presentazioni di libri, la presentazione di un concerto corale della zona, alcune iniziative ludiche come quella dei giochi antichi presentata a settembre, la nostra biciclettata e, se tu ce lo permetterai, organizzare nuovamente i “Giochinpiazzasenzaetà” che tanto sono piaciuti lo scorso anno in sintonia con l’Associazione Commercianti e con il gruppo Alpini di Caselle legati a noi da un grande rapporto di amicizia e stima reciproca.

Come sempre, obiettivo della nostra Pro Loco è lavorare con le associazioni del territorio: l’unione fa veramente la forza e offre spunti di collaborazione, unitamente all’Amministrazione Comunale, creando un ambiente vivo, sereno e cordiale con tutta la comunità.

Cercheremo di creare un vero e proprio calendario delle iniziative che, presenteremo a breve, per fare conoscere a tutti gli eventi che, salvo restrizioni ,andranno a svolgersi mese per mese.

Caro 2022, vedi quante cose bollono in pentola? Non possiamo fermarci, le persone hanno la necessità di uscire e di tornare a vivere, piano piano, perché non è facile ma, ci dobbiamo provare. Le nostre menti hanno la necessità di trovare la serenità perduta, di tranquillità, di normalità, di potere fare le piccole cose che tanto ci sono mancate in questo lungo periodo.

Ricordo, inoltre, ai nostri soci di passare in sede per rinnovare la tessera soci della Pro Loco: ci sono significativi vantaggi immediati facendo la spesa presso i nostri commercianti di zona, e altri vantaggi anche a livello nazionale, regionale e provinciale, tantissime sono le convenzioni per i viaggi, per le vacanze. E poi, diventando soci Pro Loco si riceveranno le nostre email per essere sempre aggiornati sugli eventi in programma, presenti e futuri.

Concludo questo mio scritto, certa che le mie parole troveranno buona accoglienza e che tu saprai ascoltarci ed essere un anno sicuramente migliore dei due passati.

Ai soci Pro Loco, amici da lunga data, ricordo che vi aspetto in Pro Loco, ai nuovi soci dico di passare in sede per proporre nuove idee: ne abbiamo bisogno!

Silvana Menicali

Articolo precedenteCaro Bruno, un anno dopo…
Articolo successivoSì, viaggiare

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

- Advertisment -

Iscriviti alla Newsletter

Ricevi ogni giorno, sulla tua casella di posta, le ultime notizie pubblicate

ULTIMI ARTICOLI

Si fa presto a dire “commercio locale”

0
Nel corso del mese di aprile, attraverso Facebook, ho avviato una ricerca sulla percezione del commercio locale, sulle attese dei consumatori e sulle differenze...