19.4 C
Comune di Caselle Torinese
sabato, Luglio 13, 2024

    Pertinenza “ prima casa” e usucapione

    Questo mese il nostro Notaio, il Dottor Gabriele Naddeo, desidera prendere in esame tre sentenze della Suprema Corte di Cassazione relative alla pertinenza della “ prima casa”, del trust e dell’usucapione. Buona lettura.

    Pertinenza “prima casa”
    Cassazione, ordinanza 25 febbraio 2022 n. 6316, sez. VI – 5 Imposta di registro – agevolazione c.d. “prima casa” – pertinenze
    La tariffa allegata al testo unico dell’imposta di registro (tur), ossia il D.P.R. 131/1986, è quella che di fatto disciplina le aliquote di riferimento delle tasse che si pagano per gli atti immobiliari e non. In particolare, per quanto concerne le compravendite di immobili ad uso abitativo con le agevolazioni prima casa, la tariffa elenca tre categorie di pertinenze: C/2 (depositi, cantine, soffitte), C/6 (autorimesse, posti auto), C/7 (tettoie). In merito è pacifico, nella prassi, che solo queste categorie di pertinenze possano godere delle agevolazioni prima casa, ossia del pagamento di un’imposta ridotta: con l’ordinanza in commento, al contrario, la corte di cassazione sembra optare per un’interpretazione diametralmente opposta. Si afferma, infatti, che in tema di applicazione dell’agevolazione prima casa alle pertinenze, l’elenco di cui alla Tariffa allegata al TUR non limita il beneficio alle sole categorie catastali indicate, dovendosi invece ritenere che il legislatore, laddove afferma: “sono ricomprese tra le pertinenze… “, evidenzia con chiarezza che per le unità immobiliari di cui categorie C/2, C/6 e C/7, una sola unità immobiliare, per ciascuna di dette categorie, può godere dell’agevolazione. La norma non comprende pertanto una elencazione esclusiva (come invece ritiene l’Amministrazione finanziaria), in quanto il carattere pertinenziale di un bene rispetto ad un altro bene dipende dalla circostanza che la pertinenza sia destinata “a servizio od ornamento” (art. 817 C.C.) del “bene principale”, che dipende, a sua volta, da un fattore oggettivo (l’obiettivo carattere strumentale di un bene rispetto all’altro) e da un fattore soggettivo (la volontà del titolare dei beni in questioni di “asservire” l’uno all’altro).

    Trust
    Cassazione, ordinanza 20 gennaio 2022, n. 1826, sez. VI – 1 civile
    Responsabilità patrimoniale: conservazione della garanzia patrimoniale – revocatoria ordinaria (azione pauliana); rapporti con la simulazione – ambito oggettivo – “trust” – soggettività giuridica – mancanza – titolarità di diritti – esclusione – in capo al “trustee” – sussiste – ragioni – conseguenze – fattispecie.

    Con questa ordinanza la Corte di Cassazione ribadisce un principio che, in realtà, dovrebbe essere pacifico: il “trust” non è un soggetto di diritto, pur essendo dotato di codice fiscale. Si tratta, infatti, di un patrimonio netto e distinto, da utilizzare sotto l’amministrazione del “trustee” al fine di un determinato o più scopi. Il “trust”, previsto dall’ art. 2 della Convenzione dell’Aja del 1 luglio 1985, resa esecutiva in Italia con l. n. 364 del 1989, pur essendo riconosciuto soggetto passivo dell’imposta sul reddito delle società dall’art. 1 della l. n. 296 del 2006, non può, tuttavia, essere ritenuto ente titolare di diritti, dotato di personalità giuridica, in quanto l’effetto proprio di detto istituto è solo quello di istituire un patrimonio destinato ad un fine prestabilito amministrato dal “trustee” nell’interesse di uno o più beneficiari. Ne deriva che l’unico soggetto di riferimento nei rapporti con i terzi – dotato altresì di legittimazione processuale – è solo il “trustee”.

    Usucapione
    Cassazione, ordinanza 1 marzo 2022, n. 6728, sez. II civile
    Proprietà – usucapione – usucapione abbreviata – possibilità di unire il possesso altrui – ai fini del decennio – ammissibilità – decorrenza – dalla data della prima trascrizione.
    Per poter comprendere correttamente questa ordinanza, bisogna prima aver chiaro il concetto di “accessione del possesso“: tale principio si trova richiamato nell’istituto dell’usucapione che, quale modo di acquistare il diritto di proprietà a titolo originario, si sviluppa principalmente per via del possesso del bene. Si ha l’accessione del possesso quando il possesso di un soggetto è immediatamente conseguente a quello di un altro soggetto dante causa del primo. Secondo la Cassazione, il principio dell’accessione del possesso è applicabile non solo all’usucapione ordinaria di cui all’art. 1158 c.c., ma anche a quella decennale di cui all’art. 1159 c.c.; in quest’ultimo caso, ai fini della maturazione dell’usucapione abbreviata in favore di chi abbia acquistato da meno dieci anni – e unisca al proprio il possesso del suo autore, per goderne gli effetti – il decennio ad usucapionem decorre dalla data della trascrizione del titolo di acquisto del suo autore.

    Rispondi

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    Gabriele Naddeo
    Gabriele Naddeohttps://www.gabrielenaddeo.it/notaio-naddeo/
    Naddeo Gabriele nasce a Bologna il 30 marzo 1975, ove vive sino all’età di dieci anni per poi trasferirsi con la famiglia in Piemonte, a Carignano (TO). Consegue la maturità classica al Liceo “Guglielmo Baldessano” di Carmagnola. Si iscrive alla Facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Torino ove si laurea il 14 luglio 2000. Dopo la laurea, nel 2002, supera l’esame di avvocato, rimanendo iscritto per due anni all’Albo professionale di Torino, e per cinque anni all’Albo professionale di Alba. Si trasferisce nel 2001, rimanendovi per quasi cinque anni, a Salerno, ove svolge la pratica notarile e frequenta le scuole notarili del Presidente Guido Capozzi e del Notaio Claudio Trinchillo entrambe in Napoli. Nel 2005 torna a Torino dove frequenta la scuola notarile presso il Consiglio Notarile di Torino e Pinerolo in Torino. Sempre nello stesso anno, si sposa e comincia ad esercitare la professione forense. Nel 2010 consegue la qualifica di Esperto Legislativo – Valutatore S.G.A. UNI EN ISO 14001. Vince il concorso notarile bandito con D.D. 10 aprile 2008, venendo destinato come Notaio di prima nomina alla sede notarile di Caselle Torinese nel mese di luglio 2012, ove tutt’oggi continua ad esercitare.

    - Advertisment -

    Iscriviti alla Newsletter

    Ricevi ogni giorno, sulla tua casella di posta, le ultime notizie pubblicate

    METEO

    Comune di Caselle Torinese
    nubi sparse
    18.4 ° C
    19.8 °
    16.8 °
    88 %
    4.1kmh
    75 %
    Sab
    27 °
    Dom
    28 °
    Lun
    29 °
    Mar
    30 °
    Mer
    30 °

    ULTIMI ARTICOLI

    SBAF, mamma mia che successo!

    0
    SBAF un grande successo per la prima edizione della Street Beer Alpin Fest, organizzata dal Gruppo Alpini, dai commercianti, dalla Pro Loco...

    Due nuovi militi