24.9 C
Comune di Caselle Torinese
giovedì, Luglio 25, 2024

    Un menu natalizio, come tradizione vuole

    di Arianna Oggero e Maria Teresa De Ponte

    Anche quest’anno le Feste si avvicinano e, come tutti sappiamo, si prospettano un Natale e un Capodanno del tutto particolari, in compagnia dei nostri famigliari più “intimi”.
    Il buon cibo sulla tavola, in ogni caso, non può assolutamente mancare, ed è per questo che abbiamo deciso di proporvi un Menu tradizionale di Natale, un evergreen torinese che rendeva felici già i palati dei nostri nonni e bisnonni, accompagnato dalle ricette di due dolci che in esso compaiono e dalle foto di attrezzi utili per la preparazione dei riccioli di burro e degli agnolotti.
    Ringraziamo l’Associazione culturale “La Barbacana” di Leinì e il gruppo Donne Rurali della
    Coltivatori Diretti di Leinì (e in particolare Serena Ballesio) per la ricetta delle cipolle ripiene dolci, Renata di Torino per quella dei fichi farciti e Marinella Tosi di Caselle per averci concesso di fotografare i suoi utensili da cucina.

    Le ragazze del Servizio Civile (Arianna Oggero e Maria Teresa De Ponte)

    MENU DI NATALE
    Antipasti:
    – Prosciutto cotto (giambun), salame crudo e salame cotto con riccioli di burro;
    – Insalata russa
    – Uova sode tagliate a metà con insalata
    Primo:
    – Agnolotti al ragù
    Secondo:
    – Arrosto con patate
    Dolce:
    – Cipolle ripiene dolci
    – Fichi farciti e altra frutta secca
    – Panettone

     

    Fichi farciti
    Ricetta di nonno Carlo, Torino, inizio ‘900
    Ingredienti:
    – Fichi secchi
    – Arachidi
    – Noci
    – Nocciole
    – Altra frutta secca a piacere
    Preparazione:
    Si tagliano i fichi secchi a metà, ma non fino al fondo, si aprono come un panino e si riempiono con noci, arachidi, nocciole, eccetera. Dopodiché li si richiude delicatamente e sono pronti.

     

    Cipolle ripiene dolci

    Siole pien-e dösse (cipolle ripiene dolci)
    Ingredienti:
    – 1 kg di cipolle di Leinì (prodotto PAT)
    – 150 g di amaretti pestati
    – 3 cucchiai marsala
    – 2 cucchiai cacao amaro
    – 1 cucchiaino di zucchero
    – 1 cucchiaino di sale
    – 1 uovo intero
    – 1 pizzico di cannella
    – Burro
    Preparazione:
    Pulire e sbollentare le cipolle in acqua salata per 5 minuti.
    Svuotare il cuore delle cipolle (avendo cura di lasciare tre strati) e tritarlo.
    Mettere a bagno gli amaretti sbriciolati con il marsala. Unire il tutto in una terrina, aggiungere
    cacao, uovo, sale, zucchero e cannella; mescolare il tutto molto bene.
    Imburrare la teglia, possibilmente di terracotta, adagiare le cipolle vuote e riempirle con l’impasto.
    Sovrapporre a ognuna una piccola noce di burro.
    Scaldare il forno a 200° e far cuocere per 1 ora circa.
    Meglio se preparate il giorno prima e consumate riscaldate.

    Attrezzo per fare i riccioli di burro
    Attrezzi per la preparazione degli agnolotti

    Rispondi

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    - Advertisment -

    Iscriviti alla Newsletter

    Ricevi ogni giorno, sulla tua casella di posta, le ultime notizie pubblicate

    METEO

    Comune di Caselle Torinese
    poche nuvole
    26.7 ° C
    28.4 °
    25.9 °
    63 %
    2.6kmh
    20 %
    Gio
    28 °
    Ven
    28 °
    Sab
    30 °
    Dom
    31 °
    Lun
    30 °

    ULTIMI ARTICOLI

    Beni Confiscati alla ‘ndrangheta

    0
    Durante la campagna elettorale per le comunali, noi di Progetto Caselle 2027 siamo stati se non gli unici, tra i pochi, ad insistere sulla...

    Sulla strada 2024