Per prima cosa porto i ringraziamenti, miei e delle tante persone che animano Progetto Caselle 2027, alle elettrici e agli elettori che ci hanno confermato la loro fiducia. Ci avete consentito di raggiungere quasi il 15% dei voti e di essere presenti, come opposizione, in Consiglio Comunale. Grazie. Grazie.
Posso garantirvi che quei risultati sono per noi un punto di partenza dal quale continuare l’impegno per un rilancio della nostra città. La nostra sede di via Cravero rimane aperta e vi invito a frequentarla perché abbiamo l’ambizione di farla diventare un riferimento per tutti quelli che non si rassegnano. Un luogo per la partecipazione e il confronto delle idee, per tutti coloro che vogliono dedicare un po’ del loro tempo a costruire una diversa Caselle.
Anche se il rapporto numerico non è favorevole, utilizzeremo il seggio in Consiglio Comunale per proporre alla discussione le nostre tesi, la nostra visione e il nostro programma. In questa logica un momento importantissimo sarà la discussione sul DUP (Documento Unico di Programmazione) che deve essere presentato dalla Giunta entro il 31 luglio.
Il DUP rappresenta il presupposto necessario di tutti gli altri documenti di programmazione, nel rispetto del principio del coordinamento e coerenza dei documenti di bilancio. È lo strumento che consente l’attività di guida strategica ed operativa del Comune e di fronteggiare in modo permanente, sistemico e unitario le discontinuità ambientali e organizzative.
Come è ovvio, porteremo alla attenzione del Consiglio Comunale anche le istanze che i cittadini e le associazioni ci proporranno.
In collaborazione con le altre minoranze, faremo una opposizione senza sconti e vigileremo sul rispetto delle regole perché purtroppo c’è ne bisogno, come abbiamo visto dai primi passi della “nuova” amministrazione.
Dico purtroppo perché è spiacevole constatare che, nonostante la loro grande vittoria elettorale (più di 2400 casellesi hanno dato loro fiducia), nonostante abbiano, contando il Sindaco, 12 consiglieri su 17, sulle dimissioni del consigliere Zaccone hanno manifestato una grande arroganza. Sul caso non mi dilungo perché certo sarà trattato meglio in altri articoli, vi posso solo dire che lo spettacolo del primo Consiglio Comunale è stato desolante: numeri di protocollo che non paiono ragionevoli, mancate risposte alla ripetuta domanda delle opposizioni: “Il signor Zaccone era incandidabile?” Se il buongiorno si vede dal mattino…

Progetto Caselle 2027
Lista Civica progressista

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.