È uno degli investimenti importanti pianificati per l’anno in corso dall’Amministrazione Comunale di San Maurizio, destinato alla frazione di Malanghero. Chiamarli semplicemente nuovi marciapiedi è un po’ riduttivo, perché l’intervento, del costo complessivo stimato di 685.000 euro, è in realtà più complesso, come spiega il vicesindaco e assessore ai Lavori Pubblici Ezio Nepote: “L’intervento, a cui puntavamo da diversi anni, è stato progettato per mettere in sicurezza Via Devietti Goggia, la via d’accesso alla frazione. Esso prevede l’intubamento e copertura del fosso sul lato destro (inteso arrivando da San Maurizio), l’ampliamento della sede stradale, la realizzazione del percorso pedonale protetto sul lato sinistro. Bisogna inoltre mettere mano a una nuova illuminazione pubblica, nonché intervenire per mettere in sicurezza alcuni platani ammalorati. È inoltre prevista, in una successiva fase, l’asfaltatura della strada, che passerà da competenza provinciale a competenza comunale, dalla cappella della Madonna del Salice fino al confine col Comune di Caselle. Lo prevede un recente accordo con la Città Metropolitana, che ha portato anche il Comune di San Maurizio ad ottenere, se ne è avuta conferma in agosto, un contributo di 138.000 euro da tale ente. Un altro contributo per 180.000 euro per la riqualificazione della via era già stato ottenuto in precedenza dallo Stato”.

Il progetto definitivo/esecutivo per la formazione di passaggio pedonale protetto in Via Devietti Goggia è stato approvato con delibera di Giunta n°110 del 26 luglio 2021. Si è quindi proceduto a settembre alla gara d’appalto, con ben 91 imprese partecipanti. Vincitrice è risultata la C.E.V.I.G. srl di Rivara, con un ribasso del 20,18%.

“Disbrigati gli ultimi adempimenti burocratici, contiamo di aprire il cantiere di questo primo lotto nel corso di questo mese di ottobre, anche perché è questa la scadenza che è prevista per l’avvio lavori per ottenere il contributo statale – aggiunge Ezio Nepote – Con un secondo lotto si provvederà poi all’asfaltatura della strada”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.