16 C
Comune di Caselle Torinese
venerdì, Giugno 14, 2024

    Un volantino “fake” fa infuriare Marsaglia

    Conoscendo il nostro sindaco, sapendo che l’antifascismo è una delle cifre della sua vita, sapeva veramente troppo di falso la notizia apparsa su volantini copiosamente diffusi in città che davano Giuseppe Marsaglia presente all’incontro che Giuseppe Ravalli, candidato alle prossime elezioni regionali nei ranghi di Fratelli d’Italia, terrà a Caselle lunedì 13 maggio.
    Ma poteva mai essere che Beppe, ormai da decenni uno dei vertici cittadini del centro-sinistra, si appaiasse a uno di destra? Eppure, a giudicare dal numero di braccia cadute, per un po’ qualcuno ci ha pure creduto, per poi ricredersi dopo un secondo con un:                   “ Semplicemente, non è possibile”.

    Interpellato, il sindaco Marsaglia ha immediatamente voluto dichiararci quanto segue:
    “ In questo periodo pre-elezioni sono davvero tanti quelli che si fanno sotto e chiedono colloqui, sapendo bene poi che a votazioni avvenute pochi si rifaranno vivi. Ma un ascolto non si nega, anche perché può essere l’occasione per rimarcare una volta di più come troppo spesso la nostra città faccia fatica a trovare interlocutori diretti per riuscire a risolvere i problemi che abbiamo.
    Per di più Ravalli, non è uno sconosciuto, visto che è stato professore di religione di mia figlia e quindi quando mi ha chiesto se mi andava di prendere un caffè e fare quattro chiacchiere ho acconsentito. Ma di lì a finire su volantini che indicano la mia presenza benevola accanto a un candidato di destra in una presentazione ufficiale ce ne corre e ci vuole pure una bella faccia tosta a dichiararlo. Tutti sanno che sostengo fortemente Gianna Pentenero e che il mio essere antifascista mi pone ben lungi dallo stare vicino a certe posizioni. Nei giorni scorsi ero lontano da Caselle ed è stata una sorpresa amara scoprire ciò che è stato divulgato a mia totale insaputa. Non dovrei neppure ribattere a una bufala del genere.”

    Invece c’è stato qualcuno che pur di raccattare qualche voto in più ha provato a vendere per vero un “fake” totale.
    Ravalli ha fatto davvero i conti senza l’oste, pensando che Marsaglia potesse fare una giravolta e garantirgli il voto di tanti casellesi. Il suo caffè sapeva d’amaro e di bruciato, meglio non accettarlo.

    Rispondi

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    Elis Calegari
    Elis Calegari
    Elis Calegari è nato a Caselle Torinese il 24 dicembre del 1952. Ha contribuito a fondare " Cose Nostre", firmandolo sin dal suo primo numero, nel marzo del '72, e, coronando un sogno, diventandone direttore responsabile nel novembre del 2004. Iscritto all' Ordine dei Giornalisti dal 1989, scrive di tennis e sport da sempre. Nel corso della sua carriera giornalistica, dopo essere stato collaboratore di prestigiose testate quali “Match Ball” e “Il Tennis Italiano”, ha creato e diretto “Nuovo Tennis” e “ 0/15 Tennis Magazine”, seguendo per più di un ventennio i più importanti appuntamenti del massimo circuito tennistico mondiale: Wimbledon, Roland Garros, il torneo di Montecarlo, le ATP Finals a Francoforte, svariati match di Coppa Davis, e gli Internazionali d'Italia per molte edizioni. “ Nuovo Tennis” e la collaborazione con altra testate gli hanno offerto la possibilità di intervistare e conoscere in modo esclusivo molti dei più grandi tennisti della storia e parecchi campioni olimpionici azzurri. È tra gli autori di due fortunati libri: “ Un marciapiede per Torino” e “Il Tennis”.

    - Advertisment -

    Iscriviti alla Newsletter

    Ricevi ogni giorno, sulla tua casella di posta, le ultime notizie pubblicate

    METEO

    Comune di Caselle Torinese
    nubi sparse
    16.2 ° C
    17.6 °
    14.2 °
    82 %
    2.6kmh
    40 %
    Ven
    21 °
    Sab
    21 °
    Dom
    23 °
    Lun
    25 °
    Mar
    25 °

    ULTIMI ARTICOLI

    Voglia di vendetta

    0
    Avete presente che emozioni forti si provano quando si subisce un torto? Sicuramente sì. Si può reagire provando una grande rabbia e si potrebbe...

    Vittoria !