Continuano le disavventure “elettriche” degli abitanti della zona di via Gandhi. Per di più sempre sotto le feste di fine anno. L’anno scorso, la settimana prima di Natale, c’era stato un fuori servizio programmato, con disalimentazione elettrica per diverse ore, per consentire ad E-Distribuzione di montare una cabina elettrica provvisoria.  La cabina esistente, costruita nel 1995 assieme a tutto il quartiere, era infatti pericolante, per le vistose crepe che si erano aperte nel fabbricato, evidentemente costruito male.

Ora, nella serata del primo giorno del 2021, il piccolo box che ospita la cabina di trasformazione provvisoria, ha preso fuoco. Probabilmente un sovraccarico, oppure una connessione fatta male che ha ceduto. Sono intervenuti i Vigili del Fuoco di Caselle che hanno spento l’incendio. Presente anche il personale della società elettrica per inserire un gruppo elettrogeno, per ripristinare il servizio elettrico nel quartiere.

Le due foto qui di seguito, scattate lo scorso agosto, accompagnavano un nostro articolo (dal titolo “Una cabina nata male”) che evidenziava la situazione di degrado in cui era stata lasciata la vecchia originaria cabina, che non si sa se fosse  da considerare dismessa (e quindi da demolire) o in attesa di riparazioni, vista la presenza ancora delle recinzioni di cantiere.

La cabina elettrica abbandonata di via Gandhi, in una foto della scorsa estate
In primo piano, la cabina provvisoria in esercizio da dicembre 2019, ora andata a fuoco

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.