L’età non si misura in anni, ma in emozioni.
Proprio quelle emozioni che hanno provato tutti i partecipanti al pranzo della leva 1951.
Si sono ritrovati in tanti il mattino presto in Piazza Falcone, destinazione Govone, in quella terra di Langa particolarmente dolce dove un accogliente agriturismo, l’avvolgente giornata autunnale e i prodotti della terra hanno contribuito a rendere ancor più vivace il ritrovo, perfettamente organizzato dai coscritti coniugi Angesia e Leonarduzzi.
Toccante il discorso del sempre apprezzato Giovanni Caveglia che ha anche ricordato i defunti della classe ’51 con un minuto di silenzio.
Al termine della festa tutti i coscritti hanno ricevuto un gradito portafoto a ricordo del traguardo, ingentilito per le signore da un pensiero floreale.
Alla partenza dalla Cascina Roero la felicità e la soddisfazione di tutti si è tramutata nell’impegno degli organizzatori a non dimenticare di rinnovare una così bella tradizione.
In realtà loro hanno sempre 20 anni: ne hanno aggiunti solo 50 di saggezza e di esperienza.
Auguri a tutti di buona vita.

Sono nato a Torino il 23 settembre 1947, dove ho studiato e lavorato in tre aziende del settore servizi fino a tutto il 2005, quando, raggiunta l’età pensionabile ho potuto lasciare tutti i miei incarichi. Risiedo a Caselle dal 1970, anno in cui mi sposai trasferendomi da Torino nella nostra città. Fin dal 1970 ebbi l’onore di conoscere ed apprezzare il fondatore del mensile Cose Nostre, il dottor Silvio Passera, il quale fin dal primo numero mi propose di scrivere notizie relative alla Croce Verde, ente di cui facevo parte come milite a Torino e poi come milite della Sezione di Borgaro, poi divenuta Sezione di Borgaro-Caselle essendo stato il fondatore del sodalizio nel 1975. Una più corposa collaborazione con il giornale è avvenuta negli ultimi tempi e sotto la direzione di Elis Calegari, anche per effetto del maggiore tempo disponibile. Attualmente collaboro - con piacere e simpatia -anche alla stesura di notizie generali, ma sempre con matrice sociale. I miei hobby sono sempre stati permeati da una grande curiosità di tutto ciò che mi circonda: persone, fatti, lavoro, natura, buon umore e solidarietà. Ho avuto modo di conoscere tutta l’Italia, ed è questo il motivo che ora desidero dedicare tempo a “Cose Nostre”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.