Nel segno della ripartenza, dopo la lunga pausa del lockdown, il mese di ottobre per il Centro Incontro Caselle. Due le iniziative messe a segno, con un lusinghiero successo in termini di adesioni.

La prima, domenica 17 ottobre, è stata il tradizionale pranzo sociale presso la sede di via Basilio Bona. Quattro le tavolate allestite nel Salone del CEM, per un ritrovo conviviale che ha visto la partecipazione di un’ottantina di soci e della Giunta Municipale quasi al completo. L’animazione musicale è stata garantita dalla verve di Daniele, anche se le regole vigenti non hanno consentito il ballo.

La domenica successiva, il 24 ottobre, la gita a Vernante, il borgo cuneese diventato famoso come riferimento piemontese per il burattino creato dalla fantasia di Collodi. Pinocchio e gli altri personaggi della fiaba, da Geppetto alla Fata Turchina, al Gatto e alla Volpe, sono presenti, in sagome e statue, e raffigurati in murales, lungo le vie de paese, che dispone anche di un piccolo museo dedicato al burattino. La gita, indirizzata a nonni e nipotini casellesi, penalizzati dal lungo periodo di restrizioni dovute alla pandemia, è stata organizzata dal direttivo del Centro Incontro d’intesa con l’Assessorato alla Cultura casellese, che ha provveduto a coprire le spese di viaggio per i partecipanti. Due sono stati i pullman riempiti fino alla massima capienza consentita. Tutto esaurito, quindi, con 82 partecipanti, fra nonni e nipoti. Ad accompagnare il gruppo nell’uscita, l’Assessora Erica Santoro.

“È stata una giornata memorabile, per nonni e nipoti. Ringraziamo l’Amministrazione Comunale di Caselle per il supporto fornito, e in particolare Erica Santoro, a cui va il merito dell’ideazione del format di questa iniziativa, che ha consentito di creare un ponte fra generazioni diverse. Ringraziamo inoltre la Pro Loco di Vernante, che gestisce il Museo di Pinocchio e che ci ha accolto con la sua Presidente, e con Edoardo ci ha accompagnato nelle visite guidate ai murales sparsi per il borgo. Prezioso anche il supporto che ci hanno fornito nell’individuare il locale ove potere appoggiarci per pranzare a prezzi veramente contenuti.” questo il commento a caldo del presidente del Centro Incontro, Ambrogio Martufi. a cui chiediamo notizie sulle prossime iniziative in programma: “A novembre contiamo di ripartire con gli incontri danzanti, ovviamente adeguandoci alle normative sanitarie vigenti. Per dicembre stiamo pianificando per organizzare per i nostri soci l’incontro natalizio nonni-nipoti, nonché, per fine anno, il Cenone di San Silvestro”.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.