A 11 anni dalla sua nascita, l’Associazione “Il Sogno di Samuele” onlus ha raggiunto un’altra tappa importante del suo cammino. Domenica 6 ottobre 2019, nella tarda mattinata, presso il cantiere di via Parrocchia, adiacente al Santuario di Nostra Signora del Sacro Cuore di Gesù di Mappano, è avvenuta la posa della “prima pietra” del nuovo Centro Polifunzionale e Oratorio di Mappano.

Alla cerimonia era presente il parroco di Mappano, don Pierantonio Garbiglia (che aveva poco prima aperto l’anno pastorale mappanese con la S. Messa delle 10 celebrata in piazza Giovanni Paolo II), i sindaci di Mappano Francesco Grassi e di Caselle Luca Baracco. Ma soprattutto erano presenti e festanti i tanti volontari del Sogno di Samuele, l’ONLUS che porta il nome del piccolo Samuele Callegaro prematuramente chiamato in cielo.

Finalmente un sogno si è avverato: dopo aver contribuito alla realizzazione di due scuole salesiane in Ciad, è arrivato il momento di costruire anche in casa, a Mappano. Complicazioni burocratiche negli anni passati avevano fatto temere che il progetto inciampasse, ma così non è stato, e i fondi raccolti dai volontari dell’associazione hanno cominciato ad essere impegnati in qualcosa che sta già crescendo sotto gli occhi dei mappanesi. Il cantiere, partito nell’agosto di un anno fa, è già stato visitato da tantissimi abitanti del nuovo comune, nelle due giornate “a porte aperte” che ci sono state lo scorso luglio.

Nel sito di via Parrocchia, il primo anno di attività del cantiere è stato dedicato alla demolizione del fabbricato del vecchio asilo San Michele e alla bonifica dall’amianto. Ora, con la prima pietra del 6 ottobre, partono i lavori del nuovo complesso, progettato dall’architetto casellese Beppe Verderone.

Il primo lotto dei lavori prevede, su un’area di 680 metri quadrati, la costruzione di un teatro da 250 posti, completo di camerini, e di un salone polivalente, dotato di cucina/bar, spogliatoi e servizi igienici, su un’area di 250 metri quadrati. Ci saranno poi ufficio del parroco e sei aule per la catechesi. Infine, un porticato coperto e un ampio posteggio.

In una seconda fase, non ancora esattamente definita come tempistica (dipenderà anche dall’avanzamento della raccolta fondi), è prevista la realizzazione di campi sportivi polivalenti, con relativi spogliatoi, che completeranno la struttura di questo nuovo oratorio donato alla Parrocchia di Mappano.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here