Proprio mentre il giornale va in stampa l’Italia è impegnata nella gestione dell’”emergenza coronavirus”. Quelle che si stanno affrontando sono settimane molto complesse e la durata di questa emergenza non è, al momento, nota: non dobbiamo cedere al panico, ma nemmeno dobbiamo sottovalutare la situazione. Ciascuno di noi può e deve fare la propria parte per contrastare il diffondersi dell’epidemia adottando le prescrizioni comportamentali ed igieniche che ci vengono fortemente caldeggiate, da più fonti autorevoli, (lavarsi spesso le mani, limitare i contatti sociali allo stretto necessario, mantenere distanze interpersonali di almeno un metro, …): tutto ciò a tutela della salute propria e altrui. Oggi più che mai, tutti siamo responsabili di noi stessi e della Comunità intera. Tutti ed in particolare le persone più anziane o soggette a patologie sono chiamate a rimanere, per quanto possibile, in casa e comunque a limitare il più possibile i contatti sociali. Anche da queste righe vogliamo ricordare che in caso di dubbi e in assenza di ragioni di urgenza non bisogna recarsi in Pronto Soccorso, ma chiamare i numeri appositamente indicati per la gestione dell’emergenza (112 – 1500 – 800192020). Tali provvedimenti creano indubbiamente disagi e problemi di varia tipologia (anche di natura economica), ma l’emergenza che stiamo vivendo è di grande importanza e tutti dobbiamo contribuire per far sì che il Sistema Sanitario Nazionale (ai cui operatori deve andare la più profonda gratitudine) sia nelle condizioni di lavorare al meglio affinchè si possa ritornare nel più breve tempo possibile alla normalità.

Dobbiamo vivere un profondo senso di reciproca responsabilità da parte di tutti: la salute vale questi sacrifici e se tutto il nostro Paese saprà muoversi come una comunità allora usciremo da questa situazione e sapremo riprendere i nostri cammini più forti di prima.

Passando al racconto dell’attività amministrativa della nostra Città desideriamo sinteticamente riprendere la seduta del Consiglio Comunale dello scorso 24/02 durante la quale, tra le altre cose, è stato adottato il progetto preliminare della Variante Parziale n° 8 al Piano Regolatore Generale Comunale che prevede una serie di novità che potranno venire incontro alle esigenze dei cittadini e della Città. Nella stessa seduta si sono, altresì, votate due delibere di forte significato simbolico: la revoca della cittadinanza onoraria a Benito Mussolini (conferita nel lontano 1924) e l’approvazione dell’avvio dell’iter per il conferimento dello stesso riconoscimento alla senatrice Liliana Segre.

Concludiamo ricordando che sono stati avviati i lavori di sistemazione di via Audello (rifacimento manti stradali e creazione di nuovi marciapiedi) e quelli relativi alla pavimentazione del Prato della Fiera: nei prossimi articoli forniremo ulteriori informazioni.

Ricordiamo che per rimanere aggiornati sulle attività del Circolo del Partito Democratico di Caselle (oltre che delle sue articolazioni metropolitana, regionale e nazionale), del quale la presente lista è espressione, è a disposizione il sito internet del Circolo (www.pdcaselle.it/) e la pagina Facebook. Inoltre, la sede del Circolo in via Cravero è aperta ai cittadini per raccogliere proposte e suggerimenti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.