Maurizio Aprà, direttore generale del Caselle Calcio, riferisce sui social circa l’esito dell’ispezione fatta presso la sua società nei giorni scorsi.

Come Direttore Generale della USD Caselle Calcio, volevo informare che eri sera al Campo Sportivo di via alle Fabbriche 127/129, verso le 19:00, abbiamo ricevuto la visita di una pattuglia di Carabinieri, che aveva lo scopo di controllare il rispetto delle norme Covid-19 di Fase 2.

Dal 3 Giugno, infatti, la struttura comunale ha riaperto e la nostra società, la “USD CASELLE CALCIO”, ha ripreso per i propri ragazzi delle sedute di allenamento, e, giustamente, le Forze dell’Ordine sono venuti a controllare che tutto fosse fatto secondo le direttive governative.

A parte la chiara professionalità, sono stati anche molto gentili.
Hanno chiesto informazioni su quello che stavamo facendo, e secondo quali direttive / protocolli lo facessimo.

Avendo noi come USD Caselle Calcio, e, posso assicurare, non con poco impegno e sforzo:

  • preparato un nostro Protocollo (inviato anche in Comune) sulla base delle indicazioni ministeriali, regionali, del CONI e della FIGC, seguendo anche le direttive di un documento applicativo del Politecnico di Torino fatto proprio dal CONI;
  • seguito lo stesso protocollo alla lettera, sia per le fasi di accesso / uscita con distanziamento, rilevamento temperatura, uso di mascherine e di disinfettanti per le mani, sia per la raccolta autocertificazioni, e sia per le fasi di allenamento collettivo, grazie al contributo di ragazzi, genitori, dirigenti, allenatori e staff tecnico e dirigenziale;

siamo stato in grado di dimostrare, e far vedere il nostro protocollo e la documentazione relativa alle registrazioni in ingresso degli atleti delle varie categorie (che hanno visionato entrambi attentamente).

Hanno anche chiesto informazioni sulla documentazione governativa (che avevano con loro) regionale, CONI / FIGC di riferimento, per capire se fossimo preparati a riguardo.
Anche in questo caso, le riunioni divulgative svolte a staff, dirigenti e allenatori hanno permesso di rispondere e soddisfare le richieste.

Dopo aver infine visionato il documento fornito dall’Agenzia delle Entrate riportante Codice Fiscale dell’Associazione e codice dell’attività svolta, sono poi andati anche a controllare la seduta di allenamento per verificare il mantenimento del distanziamento e il rispetto del numero massimo di ragazzi per istruttore.

Sono contento di poter dire che hanno trovato tutto a posto.

Ringrazio per questo tutti i presenti (oltre al sottoscritto): Stefania Carella (la nostra Segretaria), Raffaele Balluardo (Direttore Sportivo), Christian Zullo (Resp. Settore Giovanile), Michele Gentile (Resp. Scuola Calcio), i due Allenatori presenti (Vincenzo Paone e Roberto Melis), i Dirigenti e i Ragazzi per aver contribuito con la loro condotta a far trovare tutto in regola. Ringrazio anche i Genitori presenti all’esterno della struttura, in attesa dell’uscita dei ragazzi, per aver anche loro rispettato le direttive divulgate.

Ho voluto evidenziare quanto sopra, per informare altre realtà sportive del territorio che può succedere che le Autorità in questo periodo facciano dei controlli, ma anche per far sapere, con soddisfazione, che le cose si possono fare bene secondo le regole, e che noi della USD Caselle Calcio, in questa situazione, siamo stati bravi a farle, come immagino e mi auguro altre realtà del territorio.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.