Dopo lunga e penosa malattia, finalmente anche il calcio dei dilettanti ha potuto riprendere corso.

Cristallizzata la classifica determinatasi sino allo scorso febbraio-marzo, allorché  entrammo in pieno lockdown, il Caselle Calcio ha potuto mantenere la categoria: anche nel campionato 2020-2021 vedremo le casacche rossonere giocare  in Promozione.

Inserito nel  girone B, il Caselle Calcio affronterà il nuovo cimento con una formazione  che si basa su un cardine nuovo rispetto al passato: operazione gioventù.

Via tutti i giocatori attempati, profondi conoscitori della categoria ma ormai logori. Rinuncia a bomber “anziani, ma sempre validi” come Le Pera et similia. Spazio ai nostri giovani, con l’obiettivo dichiarato di volare basso e puntare alla salvezza.

La guida è riposta nelle mani di un nuovo mister, Chirstian Zullo, promosso dal settore giovanile alla prima squadra, dove avrà modo di avvalersi delle buone cose che  sempre sa fare suo figlio Simone.

I nuovi acquisti? Pochi e mirati. Sono arrivati: Luca Postiglione, un attaccante  proveniente dal Leini: Davide Dimarco, ex centrocampista dell’Esperanza;  l’altro centrocampista Roberto Minniti; il difensore Roberto  Prezioso al quale si è unito il ritorno di Riccardo Gelain.

Cardine della formazione sono però i nostri giovani. Nelle prime tre giornate di campionato Mister Zullo s’è avvalso dell’opera di ben  quattro nostri giocatori  nati nel 2003 e di tre ragazzi del 2002, che hanno portato i nostri rossoneri a schierare la più giovane formazione dell’intero torneo.

Nelle prime tre giornate i nostri ragazzi hanno inanellato tre pareggi.

Il primo, dopo la brillante vittoria in Coppa Italia ai danni della Nolese grazie a due gol di Simone Zullo, siamo andati a prendercelo sul campo della BSR  Grugliasco: partita a reti inviolate e poco altro. Altra musica nella prima casalinga. Gara dai due volti col Quincinetto Tavagnasco. Primo tempo impalpabile, ma che non meritava lo 0 a 1 rifilatoci. Secondo tempo devastante dei nostri, con gol di Simone Zullo lanciato al bacio da di Dimarco,  che poi avevano svariate occasioni per raddoppiare. Dopo un palo colpito da Lauritano, una parata sulla linea dell’estremo ospite e almeno altre due occasioni nitide, il risultato rimaneva ancorato sull’ 1 a 1. Da segnalare l’esordio da titolare per il 2003 Edoardo Sorrentino.

Terzo match e ancora un pareggio per i nostri ragazzi, ottenuto fuori casa sul campaccio sintetico del Carrara alla Pellerina. Gara non semplice. Buon numero di occasioni create dai nostri, specie nell’ultimo quarto di gara, sempre alla ricerca della vittoria. Ma il gol non è arrivato: imbattuti, abbiamo portato a casa un punto buono per il morale e la classifica.

Nella quarta di campionato abbiamo affrontato in casa l’Ivrea Banchette ed è arrivata la prima dolorosa sconfitta: 1 a 0 per gli ospiti. Peccato di gioventù

 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.