Caro Direttore,
Oggi è il giorno di Natale 2020 che non dimenticheremo mai. Se abbiamo messo quel buon senso che le autorità ci invitano a mettere, siamo più o meno soli in famiglia, ci mancano gli affetti più cari, ci manca il calore di famiglia. Rifletto e poi eccomi a scriverti questa mia, chissà che non possa essere pubblicata proprio il giorno di Natale. Si perché se noi siamo oggi un po’ più soli, ci sono persone che lo sono ancora di più.

Così ho pensato di utilizzare questo bellissimo e recente sistema comunicativo di Cose Nostre on-line, per far arrivare proprio oggi, proprio adesso gli auguri più belli e più sinceri a tutti coloro che per tutto un anno e anche oggi, Natale 2020, saranno al servizio della comunità.
E così gli auguri vanno al Sindaco di Caselle, da lui li riceviamo sempre, ma li ricambiamo mai; al Parroco don Claudio, che pensa sempre alle anime dei suoi parrocchiani; ai Vigili del Fuoco, pronti nella loro caserma per noi, alla Protezione Civile, ai Vigili Urbani ed ai carabinieri, alla Guardia Medica, agli infermieri dedicati per il servizio Covid, agli infermieri e personale tutto del Nuovo Baulino così tanto provati negli ultimi tempi, ai militi della locale sezione di Borgaro-Caselle della Croce Verde ed ai militi della Croce Rossa di Mappano. Da buon ultimo, ma non certo perché ultimo, a te Caro Direttore, che per tutto un anno, leggi selezioni e lavori i tanti articoli che ti pervengono dai volontari che contribuiscono al successo ed alla libera informazione attraverso le testate di Cose Nostre e Cose Nostre on-line.
Veramente che questo anno dal doppio 20 termini con il suo carico di tristezza che ci ha portato e che il suo fratellino possa farci rivedere la gioia dello stare insieme, tanto più sperata quanto attesa, permettendoci una stretta di mano ed un libero sorriso. Grazie a tutti e ad ognuno di voi, per come sapete servirci e servire.

Mauro Giordano
Sono nato a Torino il 23 settembre 1947, dove ho studiato e lavorato in tre aziende del settore servizi fino a tutto il 2005, quando, raggiunta l’età pensionabile ho potuto lasciare tutti i miei incarichi. Risiedo a Caselle dal 1970, anno in cui mi sposai trasferendomi da Torino nella nostra città. Fin dal 1970 ebbi l’onore di conoscere ed apprezzare il fondatore del mensile Cose Nostre, il dottor Silvio Passera, il quale fin dal primo numero mi propose di scrivere notizie relative alla Croce Verde, ente di cui facevo parte come milite a Torino e poi come milite della Sezione di Borgaro, poi divenuta Sezione di Borgaro-Caselle essendo stato il fondatore del sodalizio nel 1975. Una più corposa collaborazione con il giornale è avvenuta negli ultimi tempi e sotto la direzione di Elis Calegari, anche per effetto del maggiore tempo disponibile. Attualmente collaboro - con piacere e simpatia -anche alla stesura di notizie generali, ma sempre con matrice sociale. I miei hobby sono sempre stati permeati da una grande curiosità di tutto ciò che mi circonda: persone, fatti, lavoro, natura, buon umore e solidarietà. Ho avuto modo di conoscere tutta l’Italia, ed è questo il motivo che ora desidero dedicare tempo a “Cose Nostre”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.