“E sono 45 le candeline che la nostra Sezione di Borgaro-Caselle della Croce Verde Torino ha spento proprio sabato 10 settembre. E lo ha fatto con una significativa cerimonia tutta celebrata all’interno di quella magica corte che è la Cascina Nuova di Borgaro, dove ha sede, ormai da anni, la Sezione.”
Così davano notizia i giornali di quella festa, rimasta nella memoria di tutti per la sua sobrietà.
Pochi invece sapevano che fra gli ospiti spiccava una grande assenza: Cristina Chiabotto, borgarese.
Da tutti conosciuta per la sua fama: da Miss Piemonte a Miss Italia nel 2004, dalle sue performance quale conduttrice di molte trasmissioni televisive sulle reti nazionali.
“Scusate tantissimo”, è la voce al telefono di Cristina, che prosegue chiedendo ancora scusa per non essere stata presente alla festa quale “Madrina d’onore” per i 9 lustri della Sezione di Borgaro-Caselle.
Impegni istituzionali di lavoro la vedevano fuori città, ma “come posso aiutarvi?”, proseguiva Cristina.
“Che ne dici, al tuo ritorno a Borgaro, di passare da noi per uno scatto fotografico: per noi sarebbe un evento eccezionale”.
Ed eccoci accontentati.
Per l’occasione Cristina coglie appieno il sottile senso di partecipazione ad un Ente tanto prestigioso quanto meritorio, infatti indossa un meraviglioso tubino di colore rigorosamente verde e si presta a tutte le pose ed offre la sua immagine per noi.
“Tutto questo in esclusiva per voi, per la Croce Verde Torino ed in particolare per la Sezione di Borgaro-Caselle”, prosegue scherzando fra un click e l’altro.
“Grazie Cristina sappiamo quanto vale il tuo profilo e siamo onorati di poter usare queste immagini attraverso tutti i social”, così la salutavano i giovani militi che quel giorno avevano vissuto un secondo momento di festa.
A proposito, ci diceva ancora Cristina: “ c’è qualche giovane che vuole entrare a far parte della Croce Verde Torino?”
Eccoci pronti: telefonare al numero: 011.4501741 tutte le sere di tutti i giorni festivi compresi.

Sono nato a Torino il 23 settembre 1947, dove ho studiato e lavorato in tre aziende del settore servizi fino a tutto il 2005, quando, raggiunta l’età pensionabile ho potuto lasciare tutti i miei incarichi. Risiedo a Caselle dal 1970, anno in cui mi sposai trasferendomi da Torino nella nostra città. Fin dal 1970 ebbi l’onore di conoscere ed apprezzare il fondatore del mensile Cose Nostre, il dottor Silvio Passera, il quale fin dal primo numero mi propose di scrivere notizie relative alla Croce Verde, ente di cui facevo parte come milite a Torino e poi come milite della Sezione di Borgaro, poi divenuta Sezione di Borgaro-Caselle essendo stato il fondatore del sodalizio nel 1975. Una più corposa collaborazione con il giornale è avvenuta negli ultimi tempi e sotto la direzione di Elis Calegari, anche per effetto del maggiore tempo disponibile. Attualmente collaboro - con piacere e simpatia -anche alla stesura di notizie generali, ma sempre con matrice sociale. I miei hobby sono sempre stati permeati da una grande curiosità di tutto ciò che mi circonda: persone, fatti, lavoro, natura, buon umore e solidarietà. Ho avuto modo di conoscere tutta l’Italia, ed è questo il motivo che ora desidero dedicare tempo a “Cose Nostre”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui
Captcha verification failed!
CAPTCHA user score failed. Please contact us!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.