20.7 C
Comune di Caselle Torinese
sabato, Luglio 13, 2024

    Un gesto di vandalismo e vigliaccheria

    Danneggiati molti mezzi della Sezione di Torino

    Molti quotidiani nazionali all’antivigilia di Natale hanno ripreso la notizia d’un vile gesto di vandalismo perpetrato nella notte ai danni della Croce Verde Torino.
    Il presidente del sodalizio ne ha dato notizia alle prime ore del mattino con una nota rivolta a tutti i volontari per ringraziarli, ancora una volta, per la loro abnegazione.
    Le auto di servizio e le ambulanze danneggiate dai vandali alla conta sono state ben 19: gomme tagliate e altri danni vari.

    “Leggendo una notizia del genere si ha sempre una prima impressione che, in questo caso, capisco, non possa essere che di sgomento, rabbia e amarezza. Noi come sempre non ci siamo fermati, nemmeno un minuto. Grazie ai volontari di guardia ed ai dipendenti, non abbiamo fermato il servizio e siamo rimasti pienamente operativi. Questa è la forza positiva che scioglie lo sgomento e l’amarezza come neve al sole, è lo spirito che grazie a Voi, spegne la rabbia con il sorriso dei nostri occhi”, così concludeva il comunicato del Presidente Moiso.
    Ne diamo notizia anche noi perché la nostra Sezione di Borgaro-Caselle, pur non essendo stata interessata da questo incivile atto, ha contribuito al proseguimento del servizio essendo parte unica e inscindibile con la Sede Centrale di Torino così fortemente colpita.
    È stato un atto di incomprensibile viltà contro un’associazione apartitica e aconfessionale, il cui unico scopo è sempre stato e sempre sarà quello di soccorrere indistintamente persone di ogni genere e di ogni razza nel momento del loro bisogno clinico. La mente contorta che ha messo in atto tale gesto ne risponderà alla propria coscienza e alla giustizia. Se lo scopo era quello di fermare il soccorso, non vi è riuscito: uno slancio di tutti nella notte fredda del 22 e 23 dicembre ha cementato ancor più gli animi dei volontari che più che mai dicevano fra loro: “Incontriamoci mai, ci siamo sempre”.

    Rispondi

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    Mauro Giordano
    Mauro Giordano
    Sono nato a Torino il 23 settembre 1947, dove ho studiato e lavorato in tre aziende del settore servizi fino a tutto il 2005, quando, raggiunta l’età pensionabile ho potuto lasciare tutti i miei incarichi. Risiedo a Caselle dal 1970, anno in cui mi sposai trasferendomi da Torino nella nostra città. Fin dal 1970 ebbi l’onore di conoscere ed apprezzare il fondatore del mensile Cose Nostre, il dottor Silvio Passera, il quale fin dal primo numero mi propose di scrivere notizie relative alla Croce Verde, ente di cui facevo parte come milite a Torino e poi come milite della Sezione di Borgaro, poi divenuta Sezione di Borgaro-Caselle essendo stato il fondatore del sodalizio nel 1975. Una più corposa collaborazione con il giornale è avvenuta negli ultimi tempi e sotto la direzione di Elis Calegari, anche per effetto del maggiore tempo disponibile. Attualmente collaboro - con piacere e simpatia -anche alla stesura di notizie generali, ma sempre con matrice sociale. I miei hobby sono sempre stati permeati da una grande curiosità di tutto ciò che mi circonda: persone, fatti, lavoro, natura, buon umore e solidarietà. Ho avuto modo di conoscere tutta l’Italia, ed è questo il motivo che ora desidero dedicare tempo a “Cose Nostre”.

    - Advertisment -

    Iscriviti alla Newsletter

    Ricevi ogni giorno, sulla tua casella di posta, le ultime notizie pubblicate

    METEO

    Comune di Caselle Torinese
    nubi sparse
    20.8 ° C
    22.5 °
    19.8 °
    88 %
    2.6kmh
    40 %
    Ven
    21 °
    Sab
    27 °
    Dom
    28 °
    Lun
    29 °
    Mar
    31 °

    ULTIMI ARTICOLI

    SBAF, mamma mia che successo!

    0
    SBAF un grande successo per la prima edizione della Street Beer Alpin Fest, organizzata dal Gruppo Alpini, dai commercianti, dalla Pro Loco...

    Due nuovi militi