Caro Direttore, mi fermo per una pausa caffè al bar Garibaldi. Rossella la titolare, sta parlando con alcuni clienti, la sua voce è un po’ commossa e un po’ gioiosa: “È tornata Super-Marta”. Ascolto e partecipo familiarmente.
Super-Marta è una chivassese, dipendente della “Seta” la società di nettezza urbana che opera in Caselle. Super-Marta (così familiarmente conosciuta) nel dicembre 2020, è stata coinvolta in un gravissimo incidente stradale.
Dal groviglio di lamiere Marta era uscita gravemente ferita. Curata a lungo dopo un intervento chirurgico di oltre 12 ore, ora è “ritornata alla vita”, come mi dice Rossella. Quasi un miracolo.
E ora al lavoro: Marta è ritornata e ha ripreso con la pulizia delle strade di Caselle.
Rossella prosegue, dicendomi: “ Queste sono “cose nostre” da divulgare: oltre al piacere del ritorno alla normalità, vorrei far conoscere a tutti, la qualità del servizio che Marta ha sempre dispensato alle vie della nostra città”.
“ Con lei “, prosegue Rossella, “il volto del centro cittadino assume il bell’aspetto di una signora pronta per andare a teatro”.
Marta, così amata da tutti, così affettuosa con tutti, è tornata per le strade di Caselle, e Caselle si farà più bella.
Lavorare è anche una passione e non solo un dovere.
E Super-Marta lo sa bene e noi non possiamo che essergliene grati.

Mauro Giordano
Sono nato a Torino il 23 settembre 1947, dove ho studiato e lavorato in tre aziende del settore servizi fino a tutto il 2005, quando, raggiunta l’età pensionabile ho potuto lasciare tutti i miei incarichi. Risiedo a Caselle dal 1970, anno in cui mi sposai trasferendomi da Torino nella nostra città. Fin dal 1970 ebbi l’onore di conoscere ed apprezzare il fondatore del mensile Cose Nostre, il dottor Silvio Passera, il quale fin dal primo numero mi propose di scrivere notizie relative alla Croce Verde, ente di cui facevo parte come milite a Torino e poi come milite della Sezione di Borgaro, poi divenuta Sezione di Borgaro-Caselle essendo stato il fondatore del sodalizio nel 1975. Una più corposa collaborazione con il giornale è avvenuta negli ultimi tempi e sotto la direzione di Elis Calegari, anche per effetto del maggiore tempo disponibile. Attualmente collaboro - con piacere e simpatia -anche alla stesura di notizie generali, ma sempre con matrice sociale. I miei hobby sono sempre stati permeati da una grande curiosità di tutto ciò che mi circonda: persone, fatti, lavoro, natura, buon umore e solidarietà. Ho avuto modo di conoscere tutta l’Italia, ed è questo il motivo che ora desidero dedicare tempo a “Cose Nostre”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.